Ponzanelli (PDL): "A livello locale, grave mancanza di collegialità"

La nomina al Settore organizzativo del PDL lascia l'amaro in bocca: un PDL senza guida rischia di finire sugli scogli.

Lunedì, 29 Aprile 2013 15:42

In un momento politico dove il PDL ha dimostrato a livello nazionale una forte responsabilità nella creazione del nuovo Governo, a livello locale, dimostra una scarsa attenzione per gli organismi che dovrebbero prendere le decisioni sul futuro assetto del partito. La mancanza di collegialità su scelte che possono determinare una maggior funzionalità sul territorio sono state invece accentrate a livello locale e, cosa ben più grave, senza alcuna consultazione del Coordinamento Provinciale, ampliando sempre di più le divisioni interne al partito. Non è stato tanto per il nome scelto, quando per il modo con cui lo si è fatto: nessuna consultazione, nessuna richiesta di disponibilità, insomma una scelta che non mi sembra la più azzeccata. Del resto la mancanza di comunicazione tra il Coordinatore Provinciale e la periferia del partito è ben nota, la "sindrome di Scajola"(Per questo si intenda l'accentrare i vari poteri su di un unico soggetto che vuole il controllo di tutto) sta facendo mancare quel necessario rapporto di collegialità politica che può mantenere l'unione all'interno del partito e la sua maggior funzionalità in una vicinissima campagna elettorale. Dispiace vedere la totale mancanza di candidati del PDL nei vari Comuni dove si vota, due esempi: a Sarzana la Frassini è indipendente, a Portovenere Matteo Cozzani fa una lista civica lo stesso. Eppure entrambi provengono dalle nostre fila, ma probabilmente stufi dei consueti tira e molla e dal ben visibile stato di totale abbandono in cui versa il partito, hanno pensato di fare da soli. Due giovani come loro dovevano essere immediatamente aiutati nella loro scelta e non lasciati soli come è stato fatto, salvando la faccia al PDL, vedi Sarzana, ove per mancanza di candidati ci si è dovuti accodare alla loro proposta. Spero che per la questione di Portovenere si possa agire in maniera diversa anche se non vorremmo fosse troppo tardi. Resta molto amaro in bocca nel vedere la mancata presa di posizione da parte del Coordinatore Provinciale su molte problematiche della nostra Provincia e quindi la forte carenza di presenza politica del PDL in un eventuale confronto, nel merito, con il centro-sinistra. Questo non ben chiaro allontanamento dal confronto politico con l'avversario mi fa pensare ad un prossimo avvicendarsi nella segreteria politica del PDL, altrimenti perché tanto silenzio?

 

Santo Stefano Magra, 29 aprile 2013 IL CAPOGRUPPO CONSILIARE
Francesco PONZANELLI

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Popolo della Libertà

Giacomo PESERICO consigliere comunale del PdL – Nuovo Centrodestra con una nota interviene per chiedere il sostegno del comune al progetto di recupero del sottomarino Guglielmo Marconi: Leggi tutto
Popolo della Libertà
Un incontro per discutere ed affrontare i temi legati alla realizzazione del nuovo ospedale della Spezia. Leggi tutto
Popolo della Libertà

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa