Coronavirus, tamponi persi in Liguria: Italia Viva chiede gli ispettori In evidenza

Richiesta di trasparenza anche sulla mancata separazione tra pazienti Covid e non negli ospedali e sull'alto tasso di mortalità.

Giovedì, 02 Aprile 2020 17:17

 

"Fornire una spiegazione sull'anomalo tasso di letalità del Coronavirus in Liguria e dell’incredibile numero di casi di persone contagiate senza che sia possibile attribuire i dati alle singole province.

La Regione Liguria si può definire un’area di seconda fascia, dopo le realtà più colpite dalla pandemia di Covid19. Il tasso di letalità è altissimo, il secondo del Paese dopo la Lombardia. In generale, tassi di letalità così alti si registrano in regioni dove si è proceduto a un numero molto limitato di tamponi mirati. Il Presidente della Regione Giovanni Toti, ancora pochi giorni fa, pare abbia dichiarato a mezzo stampa che i tamponi non servono. Solo negli ultimi giorni, anche dopo le nostre sollecitazioni, è cominciata la campagna di test a partire dal personale sanitario e i soggetti più a rischio.

Sulla base dei dati forniti dal Ministero della Salute, si riscontra da parecchi giorni un’anomalia nei dati della Liguria, rispetto a quelli nazionali, perché non si è in grado di attribuire quasi la metà dei casi positivi alle singole province liguri (mentre nelle altre regioni questo dato è pari a zero o a percentuali minime). Una richiesta di chiarimento su questo punto avanzata da Italia Viva al Presidente della Regione è rimasta senza risposta.

Oltre a ciò negli ultimi giorni dagli operatori della sanità, in particolare alla Spezia, è stata fatta una denuncia ancora più grave: quella dello smarrimento di centinaia di tamponi. La Asl5 non nega il disservizio ma lo limita a qualche decina, affermazione smentita da diversi operatori che confermano la scomparsa degli esiti di centinaia di tamponi. In una realtà in cui già in principio non si è effettuata una separazione degli ospedali, scegliendo un centro Covid, nonostante la presenza di due grossi plessi come quello dell’Ospedale Civile Sant’Andrea della Spezia e del San Bartolomeo di Sarzana. Il ritardo con cui si è avviata la campagna dei tamponi e il successivo denunciato smarrimento di centinaia di esiti, ha reso impossibile la separazione delle aree Covid e no Covid anche all’interno degli stessi reparti.

Riteniamo per questo necessario chiedere al ministro dati precisi sui tamponi andati persi e sui tempi necessari per effettuare nuovi test e conoscerne l’esito e anche se ritenga che fatti così gravi debbano essere accertati da ispettori del Ministero”.


On. Raffaella Paita Camera dei Deputati IV
On. Vito De Filippo Camera dei Deputati IV

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Italia Viva

Italia Viva: "Coerenza prima di tutto. Alla luce delle sue posizioni sul green pass contro il governo che Italia Viva ha contribuito a fare nascere in termini determinanti, non ci… Leggi tutto
Italia Viva
"Non aver costruito in anticipo una strategia che avrebbe evitato questo problemi, è stato un errore" Leggi tutto
Italia Viva

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa