"Imprese ed attività del centro al collasso, servono fatti non parole" In evidenza

L'intervento del gruppo di Spezia Popolare in consiglio provinciale.

Venerdì, 08 Maggio 2020 07:50

"Il nostro intervento parte da un dato concreto: la situazione delle imprese commerciali e dei piccoli esercizi, anime dei centri storici delle città, è al collasso. Senza un intervento deciso e risolutorio del governo si rischia il fallimento di migliaia di esercizi.

Le associazioni di categoria hanno preventivato che al momento è possibile la chiusura dal 30 al 45% dei negozi e attività commerciali su tutto il territorio Italiano. Ormai la stagione commerciale primavera/estate è totalmente pregiudicata.

Il rischio serio è quello di vedere andare in “protesto” i titoli di credito in scadenza nei prossimi mesi, considerato che la ripartenza è ancora da definire e a tutt’oggi non ha ancora tempi certi.

Per salvaguardare l’equilibrio economico di tutti, è giusto ed opportuno che la perdita venga distribuita e condivisa da tutti i partecipanti alla filiera commerciale; per ottenere il sopra descritto risultato occorre che tutti i partecipanti alla filiera rivedano gli accordi commerciali stipulati in momenti in cui il mercato era ancora “normale”.

Pertanto chiediamo attraverso la nostra azione in Consiglio Provinciale come gruppo “Spezia Popolare”, l’impegno di tutti i gruppi per dare voto unanime a una battaglia giusta, dando un segno deciso e inequivocabile per il sostegno a tutti quei commercianti che sono sull’orlo del baratro. Lo chiediamo con un atto solenne in Provincia, che è la casa dei comuni, di tutti quei comuni dove l’emergenza e la chiusura forzata hanno danneggiato un intero sistema sociale.

Chiediamo al Governo fatti non parole, che produca un provvedimento urgente e di alto profilo al fine di sospendere tutti gli effetti giuridici e le conseguenze dell’atto di protesto dei titoli di credito emessi e in scadenza nel periodo 1 gennaio-31 dicembre 2020.

Solo cosi si potrà dare speranza e forza a tutti gli operatori del settore che hanno una gran voglia di tornare al lavoro, ma non di essere vessati".

Gruppo Spezia Popolare
Francesco Ponzanelli
Antonio Solari
Claudia Gianstefani

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da La Spezia Popolare

La richiesta è quella di evitare out out ed elementi divisivi cercando, al contrario, di puntare sui valori che uniscono la coalizione. Leggi tutto
La Spezia Popolare
"Unica realtà civica presente in Consiglio". Leggi tutto
La Spezia Popolare

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa