Bar e ristoranti, Brogi: "4 mq per persona? Così si uccide la ristorazione italiana" In evidenza

L'assessore Brogi: "Siamo in mano a dei burocrati, si sta giocando con il futuro di migliaia di persone".

Mercoledì, 13 Maggio 2020 08:57

"Se le indiscrezioni sui 4 mt quadrati per persona fossero confermate, il settore della ristorazione non potrà reggere e la responsabilità politica e morale del fallimento di migliaia di ristoranti sarà solo del Governo", così l'assessore al commercio del Comune della Spezia Lorenzo Brogi.

"Idee di questo genere evidenziano come di fatto si è in mano a dei burocrati, la voce della categoria sembra rimanere inascoltata, in questo modo si gioca con il futuro di migliaia di persone".

"Come può un locale lavorare con queste regole, che il Governo ascolti gli imprenditori e Associazioni di categoria, che chieda loro come sia possibile poter sopravvivere con delle regole che comporterebbero una riduzione di circa il 60% dei posti a sedere disponibili".

"Se si vuole uccidere la ristorazione italiana basta applicare quanto è stato ipotizzato: 4 metri o 2 metri di distanziamento significa non rendersi conto della tipologia delle imprese del territorio fatto in stragrande maggioranza di imprese piccole e medie a conduzione familiare".

"Francamente spero nelle autonomie delle Regioni, la Liguria in quel caso saprà tutelare le proprie imprese".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Lega per Salvini Premier

"Il sindaco di Vezzano ha convocato una riunione sulle novità che riguardano il nostro Comune escludendo del tutto il nostro gruppo della Lega" Leggi tutto
Lega per Salvini Premier
Il commento del Deputato Edoardo Rixi sulla proposta di legge della Lega in Regione Liguria. Leggi tutto
Lega per Salvini Premier

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa