"Amministrazione di Santo Stefano scomparsa, ultimo consiglio comunale più di 3 mesi fa" In evidenza

L'intervento di Santo Stefano Popolare.

Giovedì, 14 Maggio 2020 12:30

"Siamo sconcertati dalla latitanza istituzionale alla quale stiamo assistendo. Ancor prima dell’emergenza Coronavirus, l'amministrazione era palesemente scomparsa sotto i nostri occhi.

L'ultimo consiglio comunale risale all’11 febbraio 2020. Abbiamo atteso per settimane un incontro per condividere la stessa emergenza sul nostro territorio, ma nulla di tutto questo si è avverato.

Due fugaci apparizioni a distanza per discutere dei buoni alimentari che con fondi governativi si dovevano distribuire. Anche qui la linea era stata già segnata ancor prima di poterla mettere in campo.

Poi il nulla, capiamo che il confronto dia sempre fastidio, ma sapere le iniziative che vengono decise tramite il sito del comune è alquanto preoccupante. Tenendo conto che il suo slogan era “un’amministrazione che ascolta”.

Il Sindaco sta cercando di anestetizzare il confronto politico, e come suo solito cerca la scorciatoia più breve, ma alquanto scorretta. Con le varie iniziative che abbiamo visto sin qui, flebili spot elettorali, si è spaziato da una visibilità all’altra senza capo né coda.

Non voglio entrare nel merito, perché credo che le risposte le dovrà dare urgentemente in Consiglio Comunale. La realtà però è un'altra. Dopo quattro anni il tempo si è fermato a Santo Stefano Magra, sicuramente per quanto riguarda le opere che dovevano essere finanziate e terminate.

Il palazzo comunale, lasciato in balia degli eventi, quanto costerà per finirlo? Nuovo polo scolastico? Attendiamo qualche data per sapere la fine della genesi. La famosa rotonda di Via XXVII Gennaio? Ricordarsi di contattare ANAS non è un virus.

Senza contare altre promesse rimaste sul tavolo e già deliberate all’ unanimità, dunque atti veri e propri. Si sono persi mesi e parole al vento sicuramente per due battaglie, “punte di diamante” dell’amministrazione, le due famose pratiche che hanno diviso l’intera maggioranza: megadistributore e il punto ristoro del parco 2 Giugno. In barba anche a quei cittadini che speravano in un nuovo rinascimento.

Chiedo ancora al Sindaco di pensare meno a qualche improbabile campagna elettorale e di dare concretezza alle tante promesse che ha espresso sino ad ora. Il tempo passa inesorabilmente e del domani non v’è certezza".

Francesco Ponzanelli, Alberto Monticelli e Pietro Serarcangeli
Gruppo Santo Stefano Popolare

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Palmaria Covid free?

Sabato, 11 Luglio 2020 20:54 cronaca-porto-venere
Pazza estate 2020: nel litorale spezzino il Covid viene vissuto senza una linea di buonsenso condiviso. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
La zona della Castellana e Muzzerone oramai è infestata dai cinghiali di taglia grossa, e gli abitanti hanno pure paura di uscire alla sera. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa