"Rischiamo l'isolamento, il Ministro si ricordi che il crollo del ponte di Albiano ha colpito anche la Liguria" In evidenza

L'amministrazione di Bolano chiede un Commissario e lo stato di emergenza.

Lunedì, 08 Giugno 2020 09:03
A due mesi dal crollo del ponte di Albiano sul fiume Magra e con le difficoltà annunciate e prevedibili e puntualmente verificatesi alla prima allerta meteo, tra l'altro gialla, non possiamo più aspettare altro tempo per avere risposte chiare e certe.
In questi due mesi le Istituzioni, i cittadini attraverso le petizioni, le Associazioni di categoria hanno espresso unanimemente la necessità di risposte certe in tempi brevi per risolvere i problemi della viabilità a seguito dell’evento dell'8 aprile 2020.

Evidenti sono stati i disagi alla prima allerta meteo infatti è bastata una pioggia di media intensità per isolare 38.000 residenti , 900 imprese con oltre 6.000 addetti della piana di Ceparana e di Albiano Magra.
La piana di Ceparana (Comuni di Bolano, Calice al Cornoviglio, Follo, Podenzana, e Vezzano Ligure) e la frazione di Albiano Magra sono servite da una sola strada la SS n. 330 del Buonviaggio per raggiungere il sistema autostradale, per raggiungere il capoluogo della Spezia e Sarzana, centri dove sono ubicati i due presidi ospedalieri, la Lunigiana, la Provincia di Massa Carrara, tale situazione in vista della ripresa della Fase 2 - 3 e ancora in emergenza Covid 19 e dell’auspicato ritorno alla normalità con la ripresa delle attività scolatiche porta ad una forte preoccupazione per il rischio isolamento.

Evidenti pertanto sono le conseguenze sulla sicurezza dei nostri concittadini e la possibilità di svolgimento delle attività da parte delle imprese e commercianti del territorio ligure e toscano.

In caso di chiusura della SS. N. 330 del Buonviaggio (da verifica nel tratto Bolano – Spezia e precisamente all’incrocio nell’abitato di Bottagna si verificano un incidente ogni 10 giorni) 38.000 persone e 1.000 aziende si troverebbero isolate, impossibilitate a raggiungere sia La Spezia, Sarzana, Lunigiana e Massa Carrara nonché il casello autostradale.

Il quadro per la parte Toscana è definito con la nomina del Commissario Rossi Presidente della Regione Toscana e con l’accordo per la realizzazione di rampe di accesso e uscita sull’autostrada A15, la ricostruzione definitiva del ponte crollato sul fiume Magra, soluzioni che ci trovano d’accordo ma che presentano tempi di realizzazione non sopportabili.
Parliamo di circa 4 mesi per le rampe e tempi non ancora definiti per la ricostruzione del ponte definitivo, ciò impone alla politica romana di decidere su due richieste quali la realizzazione delle rampe sull’A12 opere la cui realizzazione deve andare di pari passo con quelle sull’A15 essendo complementari e l’accelerazione dei tempi per la realizzazione della bretella “Ceparana-Santo Stefano”.

Non bisogna alimentare facili soluzioni infatti ad oggi l’unica garanzia per vedere realizzate le rampe sull’A12 in tempi brevi rimane secondo noi la nomina di un Commissario e il riconoscimento dello stato di emergenzialità per la Liguria anche se ad oggi dobbiamo purtroppo registrare di non aver avuto alcuna risposta dal competente Ministero o in alternativa un provvedimento del Ministero stesso che autorizzi Salt a realizzarle.

Leggiamo di proposte da parte di autorevoli ex amministratori legittime e anche condivisibili ma che necessitano inevitabilmente di un provvedimento autorizzativo Ministeriale sia per le rampe che per la “bretella Ceparana-Santo Stefano” al quale siamo certi stiano lavorando e del quale ci auguriamo ci daranno contezza.

Bisogna abbandonare le polemiche, ci sarà il tempo perché ognuno possa raccontare la propria versione, quello che è certo e oggettivamente difficile da negare che se oggi abbiamo la certezza che la bretella” Ceparana – Santo Stefano” si farà è grazie all’impegno di questa amministrazione che dal 2014 ha saputo dialogare con i Comuni interessati e confrontarsi con Provincia, Regione e Ministero trovando tutte le risorse necessarie e le possibili soluzioni tecniche per i lotti 1 e 2


Il Sindaco Geom. Alberto Battilani
Il Vice Sindaco Paolo Adorni

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune di Bolano

Piazza Europa 1 (Novellini)
19020 Ceparana

Tel. 0187.94171
Fax: 0187.941740

e-mail: info@comune.bolano.sp.it

www.comune.bolano.sp.it/

Ultimi da Comune di Bolano

Un incontro tra amministrazione e sindacati ha fatto il punto sulle misure messe in campo per contrastare l'emergenza Coronavirus. Leggi tutto
Comune di Bolano
Il sindaco di Bolano chiede che sia confermato il pedaggio gratis tra Santo Stefano e Aulla. Leggi tutto
Comune di Bolano

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa