Nuova centrale a gas, opposizioni all’attacco: convocato un consiglio comunale straordinario In evidenza

Il professore Alfonso Cristaudo, direttore di Medicina preventiva del lavoro dell’azienda ospedaliero-universitaria di Pisa, sarà il consulente del Comune per la partita della nuova centrale a gas.

Venerdì, 03 Luglio 2020 08:25

Approderà nuovamente in una seduta straordinaria del consiglio comunale la vicenda del nuovo progetto di centrale a turbogas presentato da Enel. L’assemblea, richiesta dalle opposizioni, si svolgerà giovedì 9 luglio, ma i toni sono già infiammati.

Se da una parte l’amministrazione fa notare che ha già percorso tutte le strade possibili per tentare di bloccare il nuovo impianto, dall’altra il centrosinistra chiede “un progetto alternativo per l’area” e un pronunciamento chiaro da parte della Regione guidata da Giovanni Toti. A parole si ricerca l’unità, ma nei fatti lo scontro politico è all’ordine del giorno.

Tanto che ha sollevato polemiche l’assenza dell’assessore regionale Giacomo Giampedrone dalla commissione di garanzia e controllo che si è svolta oggi sull’argomento: “La sua assenza è grave”, ha attaccato il capogruppo del Pd Marco Raffaelli. “Giampedrone ha prima detto che sarebbe venuto e poi si è negato”, ha rilanciato Guido Melley di Leali a Spezia.

“Non c’è nessuna ragione per cui l’assessore regionale debba essere presente a questa commissione di controllo, che ha il compito di vigilare sugli atti emanati dall’amministrazione”, ha ribattuto il vicesindaco Genziana Giacomelli.

Attualmente il procedimento del nuovo impianto a turbogas è incardinato al ministero dell’Ambiente, dove Enel ha avviato la procedura di Valutazione di impatto ambientale del progetto: ci sarà tempo fino al 15 luglio per presentare le relative osservazioni. In questi giorni, infatti, gli uffici comunali stanno redigendo un documento, che verrà depositato al ministero, in cui l’amministrazione ripeterà ancora una volta la sua contrarietà alla nuova centrale.

“Non solo abbiamo detto no alla centrale a carbone e al nuovo impianto a gas, ma addirittura abbiamo cambiato il Piano urbanistico comunale per condizionare qualsiasi nuova attività nell’area – ha ricordato Giacomelli – Non è ovviamente un atto che risolve radicalmente la vicenda, visto che un via libera da parte del governo sarebbe un provvedimento sovraordinato a quello del Comune”.

Ad affiancare l’amministrazione nella partita ci sarà il professor Alfonso Cristaudo, direttore di Medicina preventiva del lavoro dell’azienda ospedaliero-universitaria di Pisa, scelto dal Comune come consulente. Ma a far discutere è anche la posizione della Regione.

“Ovviamente non faremo sconti al governo, ma abbiamo chiesto al sindaco di farsi parte attiva per arrivare ad una posizione unitaria del Comune, di maggioranza ed opposizione, e della Regione, ma al momento non vi sono segnali in questo senso, ed un territorio è più debole se non è unito”, ha aggiunto Melley. Mentre Raffaelli ha fatto notare “l’assenza di un progetto alternativo per l’area occupata dalla centrale, che potrebbe far pendere la bilancia in una certa direzione”.

Il capogruppo di Forza Italia Fabio Cenerini ha invece puntato il dito contro “l’arroganza di Enel, a cui abbiamo detto chiaramente all’unisono che il territorio non vuole la nuova centrale. La competenza in ogni caso è del ministero dello Sviluppo Economico e del ministero dell’Ambiente: i loro provvedimenti ovviamente sono sovraordinati a quelli del Comune”.

Riguardo alle eventuali prospettive alternative per l’area Enel, infine, il vicesindaco Giacomelli ha messo da parte le ipotesi dei “pannelli solari, che avrebbero un impatto molto forte sul nostro territorio”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Avrebbero tutti un'età inferiore ai 40 anni, ci sarebbe anche una donna incinta tra i contagiati. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Cecilia Castellini - Il festival quest’anno diventa radiofonico in collaborazione con RLV La Radio A Colori. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa