Vallegrande, Battistini: "Enel eviti fughe in avanti e rispetti gli spezzini" In evidenza

Il Consigliere regionale chiede che riprenda la trattativa per un polo delle energie rinnovabili.

Giovedì, 09 Luglio 2020 15:04
La nostra posizione sul futuro dell’area ENEL di Vallegrande è stata ben chiara fin dall’inizio: una riqualificazione del sito e una sua conversione ad attività economiche che potessero portare sbocchi occupazionali per il territorio.

Ci eravamo spinti ad appoggiare il progetto della stessa ENEL, Futur-E, perchè si procedesse verso lo studio e la pianificazione di un polo economico incentrato sulle energie rinnovabili, il loro sviluppo e le loro applicazioni nella vita quotidiana.

Una visione ambiziosa e certamente perseguibile anche per risarcire un territorio, quello spezzino, che per decenni ha subito le conseguenze devastanti di una centrale a carbone.

Per questo ci stupisce e ci vedono assolutamente contrari sia l’ipotesi di mantenimento del Turbogas sia l’ipotesi di una riconversione di Vallegrande verso un polo logistico che, da un punto di vista ambientale sarebbe pesantemente invasivo e che non porterebbe a sviluppi occupazionali degni di nota.

Le Istituzioni, a tutti i livelli, comunale, provinciale, regionale e nazionale, si impegnino perchè si torni alle trattative intorno a quel tavolo con ENEL, che l’emergenza COVID19 ha brutalmente interrotto, senza fughe in avanti e senza decisioni unilaterali che non sono più accettabili


Francesco Battistini
Consigliere regionale Italia in comune/Linea Condivisa

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Organizzati dalla sezione spezzina dell'Associazione Guide Turistiche Liguria. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Giacomo Cavanna - La CGIL interviene sulla riqualificazione dell'ex Colonia Olivetti di Marinella chiedendo maggiori risposte e garanzie Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa