Nuovo DPCM, Cambiamo: "Il Governo ha sancito la bontà delle misure prese alla Spezia"

Il gruppo consiliare si rivolge all'opposizione chiedendo come mai allora abbia tanto criticato quei provvedimenti, mentre ora nulla dice contro il Governo.

Lunedì, 19 Ottobre 2020 16:18

"Con l’emanazione del nuovo Dpcm della Presidenza del Consiglio per l’emergenza sanitaria, orientato a interventi restrittivi mirati e che lascia libertà e facoltà ai sindaci di disporre la chiusura di strade o piazze, si sancisce definitivamente la bontà e l’efficacia di quanto disposto nella nostra città lo scorso mese, per contenere il cluster che era esploso. Pare proprio che i provvedimenti presi per il contenimento dei contagi, che riguardavano il quartiere Umbertino, stiano facendo scuola a livello nazionale: prima del governo infatti sono stati replicati anche da altre amministrazioni locali e regionali". I consiglieri del gruppo Cambiamo! Biagi, Ceragioli, Frascatore, Teja e Tarabugi intervengono in merito alle nuove misure governative di contenimento dell'epidemia da Covid-19.

 

"Ricordiamo bene, a proposito dell’ordinanza redatta da Regione e Comune, le levate di scudi da parte delle opposizioni, che accusavano senza alcuna remora il sindaco Peracchini di scaricare la colpa della diffusione del virus sulla comunità dominicana - commentano - con tutta probabilità mosse dall’ansia di recuperare un po’ di consenso in vista delle elezioni regionali. Peccato che i colleghi consiglieri siano membri di quelle forze politiche che sono maggioranza di governo a Roma, perciò qualcosa non ci torna. Come si può attaccare le amministrazioni locali e poi, nell’Esecutivo, portare avanti le stesse disposizioni per arginare il Covid-19 tanto osteggiate a Spezia? Si erano addirittura spinti a parlare di “razzismo” e di “zona rossa”, pure falsità in entrambi i casi, che hanno però seminato disorientamento nella cittadinanza. Niente da ridire adesso sul nuovo decreto del presidente Conte?"

"Alla luce di tutto questo sarebbe il caso che i membri delle opposizioni si fermassero un attimo a riflettere sui problemi causati dalla loro estrema propaganda del mese scorso. Così, forse, eviteranno ulteriori commenti di questo tenore, che fanno solo male alla nostra comunità in frangenti complessi e delicati come quello attuale", concludono i consiglieri di Cambiamo!.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Cambiamo con TOTI

"Al momento la base militare spezzina si trova sotto organico di circa 1.000 unità". Leggi tutto
Cambiamo con TOTI
La depuatata di Cambiamo! afferma che se non verrà fatta chiarezza ci sarà una serie di ricorsi. Leggi tutto
Cambiamo con TOTI

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa