Bozza della Legge di Bilancio, Cisl Fp Liguria: "Manca una visione d'insieme per la sanità" In evidenza

Il Segretario generale Bertocchi sottolinea anche che ci sono poche risorse per il personale sanitario. Nella regione sono circa 23 mila addetti.

Martedì, 17 Novembre 2020 09:10
Gabriele Bertocchi, segretario generale della Cisl Funzione Pubblica della Liguria Gabriele Bertocchi, segretario generale della Cisl Funzione Pubblica della Liguria Foto: Cisl Liguria

 

“Dopo attenta lettura della bozza della prossima legge finanziaria, e dopo aver ascoltato gli entusiastici commenti di alcuni, che si fregiano di aver ottenuto gli enormi risultati in essa contenuti, riteniamo doverose alcune considerazioni che sgombrino il campo da interpretazioni fallaci. C’è poco da entusiasmarsi. Non ci sono grosse novità che possano effettivamente portare cambiamenti significativi. Gli interventi mancano di una visione di insieme per la Sanità, ma più in generale per tutta la Pubblica Amministrazione”, spiega Gabriele Bertocchi, segretario generale della Cisl Funzione Pubblica della Liguria.

“Notiamo interventi frammentati per singole amministrazioni, con modifiche e conferme di precedenti aumenti di spesa o assunzioni, il cui carattere di estemporaneità sembra però permanere - continua Bertocchi - Tale impostazione rende la lettura interpretativa del documento assai difficile. L'unica vera conferma appare essere solo quella dei 400 milioni aggiuntivi per i rinnovi contrattuali, largamente insufficienti. Nello specifico, per la Sanità compaiono interventi concertati tra Conferenza Regioni e Ministero riguardanti le proroghe per i tempi determinati, i fabbisogni di personale e le prestazioni aggiuntive, ma non si notano però spazi nuovi per la contrattazione con le parti sindacali”.

Bertocchi spiega: “La CISL FP, a livello nazionale, sta monitorando il testo in attesa di incontri concreti. Precisando ulteriormente, sottolineiamo che i medici hanno ottenuto un aumento del 27% sull’indennità di esclusività, mentre per gli Infermieri sono state previste cifre irrisorie, che potranno essere percepite chissà quando, perché rimandate alla contrattazione collettiva nazionale. Sono 23mila gli addetti che rappresentano il personale sanitario della Liguria. Ed infine, per le altre professioni sanitarie, che non sono state nemmeno citate, non è stato previsto alcunché. Reputiamo imprescindibile il rispetto per tutti i professionisti della Sanità che meritano, sul piano normativo e contrattuale, la valorizzazione delle competenze e delle specifiche attività svolte".

"Meritano, in sintesi, il rispetto che la bozza finanziaria sembra aver riservato solo ai medici. La CISL FP Liguria chiede equità e fondi freschi, garantiti a finanziamento di un buon contratto che ad oggi ancora non sembrano profilarsi”, conclude Bertocchi.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CISL

Via Paolo Emilio Taviani, 52
19125  La Spezia

Tel.  0187564918
Fax.  0187520115
E-mail:rf.laspezia@cisl.it

 

www.cafcisl.it/leggi_sedi.cfm?provincia=SP

Ultimi da CISL

Per la CISL 22.698 iscritti

Venerdì, 22 Gennaio 2021 17:27 comunicati-istituzioni
Numeri in crescita, nonostante il periodo di crisi. Leggi tutto
CISL
Tutela dei lavoratori, sicurezza e investimenti in nuove tecnologie sono le linee guida del suo mandato. Leggi tutto
CISL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa