Il “giallo” della targa del nuovo assessore: prima viene appesa, poi sparisce In evidenza

La foto viene pubblicata dal nostro giornale, poi la targa viene prontamente rimossa. Infatti Ivani deve ancora essere nominato ufficialmente dal sindaco.

Mercoledì, 25 Novembre 2020 20:11

Neanche il tempo di pubblicare la foto della targa del nuovo assessore (in pectore) Filippo Ivani, appesa al quinto piano di palazzo civico ancora prima della nomina ufficiale, che la stessa targa viene velocemente rimossa.

Continua ad arricchirsi di particolari inaspettati l’arrivo del nuovo assessore a sanità e sicurezza in sostituzione di Gianmarco Medusei, oggi presidente del consiglio regionale. A scatenare il dibattito, e in particolare le accuse di subalternità del sindaco alla Lega mosse dalle opposizioni, è stata la modalità dell’annuncio del nome di Filippo Ivani, fino ad oggi responsabile del Carroccio in Val di Vara: a darne notizia, infatti, non è stato il sindaco, ma la responsabile provinciale della Lega Stefania Pucciarelli attraverso una nota stampa.

Da qui le accuse di subalternità rivolte a Peracchini, che lunedì sera in consiglio comunale, incalzato dalle opposizioni, si era limitato a dire: "Nel pieno delle prerogative a me attribuite nominerò il nuovo assessore nei prossimi giorni, e sarà mia cura darne comunicazione al consiglio comunale nella prima seduta utile".

La mattina dopo Gazzetta della Spezia pubblica la foto della targa del nuovo assessore, già appesa al quinto piano di palazzo civico nonostante manchi ancora la nomina ufficiale.

13e0fddc cf88 424a bb92 9052d3400883

Un particolare che non dev’essere passato inosservato in Comune, visto che la targa oggi è sparita.

È stata prontamente rimossa, pronta per essere (ri)appesa non appena Ivani verrà ufficialmente nominato dal sindaco.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I ristoratori, tra le categorie più colpite a causa delle restrizioni per l'emergenza da Covid-19, in una cena simbolica in hotel per dimostrare che è possibile cenare in sicurezza. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa