Pulizia delle spiagge, il PD sarzanese: "Spetta alla Regione aiutare i Comuni"

La replica alla richiesta che sia il Governo a provvedere.

Lunedì, 07 Dicembre 2020 19:31
Detriti sulla spiaggia Detriti sulla spiaggia

Le spiagge marine sono assegnate in concessione onerosa dai Comuni agli stabilimenti balneari o gestite in proprio dai Comuni stessi quando sono libere. In tutta Italia.
La legge stabilisce che la pulizia - PER TUTTO L'ANNO - sia a carico dei concessionari privati e dei Comuni per le spiagge libere. In tutta Italia.

 

I fiumi italiani che sfociano in mare sono un centinaio, senza contare gli affluenti e i torrenti. Uno ogni 50 km di costa.
E tutti attraversano due o più regioni, raccogliendone - lungo il loro corso - detriti e ramaglie.

Tutti i lidi italiani fronteggiano coste estere, nell'Adriatico, nel Tirreno, nel Mar Ligure, nello Jonio, ad una distanza più o meno breve. In tutta Italia.
Al largo di tutti i lidi italiani incrociano navi che potenzialmente rilasciano rifiuti.
In tutte le regioni costiere italiane è l'ente regione che sostiene economicamente i comuni gravati della pulizia delle spiagge. La Regione del resto conserva il compito di garantire coerenza e uniformità di comportamenti nella gestione delle spiagge affidate ai Comuni.
E tutte le regioni costiere concedono regolarmente contributi ai comuni per la pulizia delle spiagge (Lazio, Abruzzo, Toscana, Puglia....).

Ma secondo la sindaca Ponzanelli e l'on. Gagliardi no, tocca al governo... Secondo loro la Regione Liguria ha già fatto anche troppo quando ha stanziato all'uopo "risorse emergenziali", non si può disturbare oltre...Peccato che nelle regioni citate, l'ente sovraordinato non è intervenuto solo in situazioni di emergenza...Eppure si tratta di regioni per le quali la qualità delle spiagge non è certamente più importante che per la Liguria...E del resto Toti ha sempre disdegnato ogni proposta di gestione integrata del Magra con la Toscana, nello spirito con cui Legambiente delle due regioni ha proposto l'istituzione di un parco nazionale e con cui lo stesso consiglio regionale ligure, due anni fa, auspicò all'unanimità l'istituzione di un parco interregionale.

È dunque evidente che da noi è più importante ed elettoralmente redditizio srotolare red carpets in ogni dove e griffare le mascherine piuttosto che investire sulla programmazione integrata del territorio e sulla tutela dell'ambiente.

Vico Rosolino Ricci
Segretario PD Sarzana

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa