Cenerini: "Bagnasco? Un ducetto di paese"

Forza Italia alla resa dei conti. Scontro frontale e duro tra Bagnasco e Cenerini. Continua la querelle tra i due big di partito a colpi di insulti e minacce di querele.

Martedì, 23 Febbraio 2021 19:28
Fabio Cenerini Fabio Cenerini

"Già il 28 gennaio Carlo Bagnasco aveva provato a commissariarmi con lettera non firmata, salvo la sera scusarsi al telefono, dicendomi di non considerarla, perché da Roma gli avevano detto che non poteva farlo perché ero stato nominato dal Presidente Berlusconi.

Oggi di prima mattina annuncia alla stampa di avermi commissariato nuovamente, dopo aver sentito i fantomatici vertici di Forza Italia. Io credo che prima di prendere decisioni Carletto, dovrebbe sempre consultare il papà, che almeno ha un po' d’esperienza, perché i commissariamenti si fanno con atti formali e a me oggi non è arrivata nessuna lettera, non da Bagnasco che non può farlo, ma dai vertici del partito, è anche una questione d’educazione e buongusto!

Al posto di Carlo terrei d’occhio la sua di casella di posta, perché quando il Presidente leggerà la mia lettera, se non l’ha già fatto, che ovviamente contiene molte altre situazioni non riferibili mezzo stampa, precise e puntuali, ma che il Presidente può chiarire con una telefonata di conferma, col Sindaco Claudio Scajola, con l’On. Giorgio Mulè, con l’On. Massimiliano Salini, con il Sen. Maurizio Gasparri e altri che ho citato nello scritto, penso che per Carlo saranno problemi!

Nel comunicato Bagnasco afferma che sono contrario alla sua linea, quale? La sua linea che ha tutto meno che di liberale e democratico, ma è simile a quella di un ducetto di paese, è questa: nessun tema o argomento, ma si fa come dico io o decido io! Mamma mia pensare che ho avuto a che fare con personaggi come Altero Matteoli, che da Ministro si rivolgeva a me dicendomi tu Fabio cosa ne pensi e lo stesso vale per Gasparri e mi scuso per il paragone irriguardoso!

Gli rivolgo alcune domande sulle sue affermazioni sballate, false e confuse. Perché non sarei inclusivo? Perché dico che c’è un problema se parecchi iscritti portano un nome attenzionato dalle procure antimafia? Perché mi oppongo che due condannati da poco più di un anno per sfruttamento della prostituzione aderiscano al partito? Perché mi oppongo al fatto che Bagnasco voglia dei servi e non dei collaboratori coi quali confrontarsi e voglia farmi fuori per dare il partito in mano a chi non vuole nemmeno più la sinistra? Perché quello vero a cui vuole dare il partito Bagnasco è Alessio Cavarra, pro adozioni omosessuali, pro porti aperti, che ci dava dei fascisti fino a poco tempo fa?

Perché mi oppongo che a persone neppure iscritte vengano dati incarichi? Bagnasco è inclusivo? Ha fatto scappare un assessore, un consigliere comunale del secondo comune della Liguria e ora sta sfasciando il partito e se malauguratamente gli dessero ragione, ma ne dubito, resterà probabilmente senza consiglieri nella seconda città della Liguria! Carlo sa fare politica? Vada a piangere da papà, si calmi e aspetti istruzioni, credo sia molto meglio.

Aggiungo penose le due situazioni che ha stigmatizzato, la vicenda con la Caritas sulla Cittadella della Pace, almeno si fosse fatto un giro a Pegazzano a sentire la gente, ma non sa nemmeno dov’è e quella della ragazza di colore a Cortina!

Ebbene emerito incapace e incompetente, non sai nemmeno fare una ricerca su Google! Io sono stato nominato a gennaio 2020 e queste due vicende sono relative all’autunno 2017. Un anno fa ti andava bene Bagnasco? Perché hai taciuto?

Caro Carlo, i personaggi come te sono il male di Forza Italia e ricorda che la slealtà non paga, tu hai scelto di assecondare i voleri di Giovanni Toti, legittimo, ma non da coordinatore regionale di Forza Italia!".

Fabio Cenerini, coordinatore provinciale Forza Italia

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Forza Italia

"Ii Sindaci hanno scritto una lettera al Ministero e alla Salt per chiedere la gratuità del pedaggio anche per i residenti di Follo, Calice al Corniglio, Vezzano Ligure e Podenzana" Leggi tutto
Forza Italia
La segnalazione di Valentina Camilli, Commissario cittadino Forza Italia Sarzana Leggi tutto
Forza Italia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa