Turbogas, Raffaelli (PD): "La Regione neghi l'intesa"

Il Consigliere comunale spezzino del PD sottolinea come il Ministero smentisca il centrodestra locale e ribadisca l'importanza del parere della Regione.

Sabato, 15 Maggio 2021 19:05

"L’Onorevole - nonché Assessore Comunale - di Cambiamo, Manuela Gagliardi ha detto che non c’è stata nessuna risposta chiara e definitiva, da parte del Ministero della Transizione Ecologica, alla sua interrogazione, per conoscere i tempi della chiusura della centrale a carbone della Spezia", così il consigliere del PD Marco Raffaelli.

"Veramente la risposta è chiarissima, soprattutto in alcune parti, come si può leggere dalle dichiarazioni della Sottosegretaria leghista Gavia, prese direttamente sul sito della Camera dei Deputati".

 

"È che è molto difficile ora per il centrodestra, per Cambiamo, e per Toti, verso cui l’Onorevole, il Sindaco Peracchini e molti della Maggioranza in Comune, tengono rapporti di sudditanza a scapito degli interessi del loro territorio,  pubblicare ed ammettere quello che è stato confermato".

"In un passaggio della risposta rivela infatti il Governo che: “Sono state adottate dal Ministero della Transizione ecologica decisioni di Via favorevoli, per alcuni nuovi impianti di generazione a gas nella zona Nord, che consentiranno di giungere in tempi brevi alla loro autorizzazione da parte dello stesso ministero, previa intesa della Regione interessata, e quindi all’avvio dei lavori di costruzione".

"Attenzione: previa intesa della Regione interessata. È caduto definitivamente il velo e le bugie di Peracchini, Gagliardi, Giampedrone e Toti e compagnia bella, in merito ai poteri che la Regione ha sulla partita della realizzazione della nuova centrale a turbogas, che Enel ha presentato al Ministero".

"Noi lo abbiamo sempre saputo, e denunciato. Cercando di impegnare in questi anni l’Amministrazione a chiedere alla Regione di negare l’intesa per ostacolare l’approvazione dell’iter. Hanno sempre fatto spallucce, dicendo, e finalmente oggi si può dire: mentendo, che quel tipo di parere non aveva alcun vincolo, ed arrivava a posteriori delle autorizzazioni. Non è così. Lo chiarisce una volta per tutte la Sottosegretaria, peraltro leghista".

"Questa settimana abbiamo presentato come Partito Democratico un progetto di centrale elettrica alternativo al turbogas, per una produzione completamente a fonti rinnovabili. Un lavoro importante, che fino ad oggi è mancato, anche per un certo immobilismo di chi governa. Da qui si può ripartire per ridiscutere tutto, dando così alla città un futuro diverso e garantendo la salute degli spezzini".

"Ma, prima di tutto, Regione Liguria neghi l’intesa verso il progetto del turbogas! Ora basta! Peracchini e Toti smettano di giocare con la fiducia e l’onestà dei cittadini".



È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Partito Democratico

L'esponente PD chiede al Vicesindaco di Sarzana di impegnarsi concretamente per fare ripartire l'ospedale San Bartolomeo. Leggi tutto
Partito Democratico
L'intervento del segretario provinciale del Partito Democratico Iacopo Montefiori. Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa