Cambiamo, costituito il coordinamento spezzino del partito

Presente anche componente giovanile con circa 20 membri

Lunedì, 07 Giugno 2021 12:05

Cambiamo!, partito fondato due anni fa dal presidente della regione Liguria Giovanni Toti, movimento moderato, liberale e riformista, continua il suo percorso di crescita. Dopo l'impegno assunto da Manuela Gagliardi, Erika Braida e Barbara Ratti, la forza politica guidata da Toti fa un ulteriore passo in avanti, strutturandosi per essere ancora più vicina ai cittadini e raccogliere le istanze del territorio.

Entrano quindi a fare parte del coordinamento del partito, un direttivo di natura collegiale: Luca Piaggi, Marco Frascatore, Oscar Teja, Enzo Ceragioli, Andrea Biagi, Marco Tarabugi, Paolo Messuri, Davide Gagliardi, Marino Tomà, Mauro Conte, Damiano Laminetti, Benedetta Eguez, Massimiliano Sivori, Susanna Galeazzi, Fiorenza Galeazzi, Francesca Cerreti, Barbara Pettinati, Alberto Porfido, Luca Rezzaghi, Milena Rosa, Luca Bergonzoli, Noemi Graceffo e Rosa Cascone, che si occuperanno delle tematiche più importanti per la città quali attenzione ai quartieri, sanità, ambiente, lavoro, pubblica amministrazione.


Si tratta di cittadini, amministratori locali ed esponenti del mondo delle professioni in tutte le sue sfaccettature.


A questo gruppo si aggiunge la componente giovanile under 30, sulla quale il movimento fondato da Giovanni Toti ha sempre investito molto, composta da: Francesco Bernardini, Matilde Del Santo, Filippo Fenelli, Luca Spilamberti, Daniele Paita, Luca Moretti, Alessandra Maria Moretti, Sebastiano Donati, Gianmarco Righetti, Nicola Tempesta, Mattia Del Gatto, Giacomo Rippa, Pietro De Nobili, Carlo De Nobili, Filippo Zavaroni, Matteo Campigli, Lisa Ricci, Francesco Scognamiglio, Lorenzo Arfanotti, Luca Bonatti, Leonardo Saracino.


L'ingresso di queste persone nel direttivo del gruppo rappresenta bene quello che è sempre stato il tratto distintivo di Cambiamo!, ovvero l'apertura e l'inclusione nell'attività politica di chiunque sentisse di poter dare un contributo alla propria comunità. E continuerà a essere così, soprattutto adesso che si sta lavorando per raggiungere un obiettivo più grande: diventare punto di riferimento per tutti coloro che si sentono di appartenere a un centrodestra moderato, che sarà rappresentato da un nuovo contenitore politico, ovvero il nascente partito Coraggio Italia, su impulso del presidente Giovanni Toti e del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. Un primo passo di questo nuovo percorso è già stato compiuto, con la costituzione del gruppo parlamentare Coraggio Italia, nei giorni scorsi, alla Camera dei Deputati. Al Senato Coraggio Italia può contare su 7 parlamentari.

Da ora in avanti si lavorerà tutti insieme per far fare al partito un grande salto in avanti a livello nazionale: diventare la casa e il riferimento principale per cittadini e politici che non si sentono al momento rappresentati nel panorama politico italiano del centro destra moderato. Quel riferimento diventerà Coraggio Italia.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Cambiamo con TOTI

La dichiarazione di Manuela Gagliardi, deputata e vicepresidente del gruppo Coraggio Italia a Montecitorio Leggi tutto
Cambiamo con TOTI
Secondo il gruppo consiliare in Regione è importante per la tutela della salute e dell'economia. Leggi tutto
Cambiamo con TOTI

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa