Framura, Fratelli d'Italia vuole chiarezza sui rifiuti tossici

di Guido Ghersi - A Framura, il capogruppo di "Fratelli d'Italia" della minoranza comunale, Giovanni Ghiglielmone, alla luce delle dichiarazioni del pentito Schiavone sullo stoccaggio di rifiuti tossici nelle discariche tra Genova e La Spezia, ha lanciato un appello al proprio sindaco, Andrea Da Passano.

Domenica, 16 Febbraio 2014 12:36
Infatti nella vecchia discarica comunale, attiva fino al 1983, ben 33 comuni delle provincie di Genova e La Spezia, hanno scaricato i propri rifiuti. La discarica è stata chiusa nel 1984 perché le falde acquifere sono risultate inquinate. Ma Ghiglielmone è andato oltre e con Alessandro Rosson, collega nel Comune di Bonassola, ha chiesto alll'onorevole Giorgia Meloni di farsi portavoce dell'istanza al Ministro dell'Ambiente Andrea Orlando, evidenziando l'incidenza di tumori nella frazioni di Castagnola di Framura e di Montaretto di Bonassola, chiedendo anche l'intervento dei Carabinieri del Noe (Nucleo Operativo Ecologico).

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il commento di mister Thiago Motta dopo la vittoria contro il Venezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa