Sarzana, SEL contro Cavarra: “Chiatti fatta fuori per ripicca” In evidenza

"Apprendiamo dalla stampa la decisione del Sindaco di Sarzana, Alessio Cavarra, di estromettere dalla Giunta comunale l'Assessore di Sinistra Ecologia Libertà, Giulia Chiatti. Omette il primo cittadino, ovviamente, di comunicare alla cittadinanza i motivi che lo hanno spinto ad operare tale decisione" – così Andrea Ornati, Coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia Libertà.

Martedì, 16 Giugno 2015 13:55

 

"SEL, attraverso il proprio Consigliere comunale, Paolo Zanetti, fin dalle prime sedute dell'Assemblea cittadina, ha esercitato il proprio ruolo all'interno della maggioranza di centro-sinistra in maniera autonoma, fermo sui principi sanciti nel programma elettorale.

Lunedì scorso, all'indomani della sonora sconfitta della candidata PD Raffaella Paita – della quale Cavarra è ed è stato forte sostenitore – il Sindaco stesso ha imposto a SEL di sottoscrivere un documento nel quale si sanciva l'assoluta fedeltà all'Amministrazione ed al Partito Democratico, nel quale si esprimeva la ferma contrarietà a percorsi divergenti rispetto a quelli che prevedono alleanze con il PD – definendoli altresì minoritari e solo utili a consegnare le amministrazioni alle destre. Documento da approvarsi, addirittura, nel primo Consiglio Comunale utile e che, ovviamente, Sinistra Ecologia Libertà ha respinto al mittente.

Come oggi spesso accade da parte di alcuni esponenti PD, si sono anteposti gli interessi delle logiche congressuali interne al loro partito, o di una corrente ben definita, ormai minoritaria nel Paese, a quelli della Comunità. Così come accaduto in numerosi altre realtà locali nel corso degli ultimi anni: si pensi alla stessa Regione Liguria, ai Comuni di Ameglia, Portovenere, Riccò del Golfo e da ultimo Lerici, che, grazie alla miopia di quella stessa dirigenza PD, hanno visto la vittoria alle elezioni di formazioni di centro-destra.

Cavarra, solo ed esclusivamente perché spaventato per eventuali e future divergenze di opinione su temi locali, o per "ripicche" politiche nei confronti di un partito che ha deciso, con convinzione, di non sostenere Raffaella Paita quale candidata alle elezioni regionali, ha estromesso Giulia Chiatti, da più parti considerata un ottimo Assessore ed alla quale vanno i nostri più sentiti ringraziamenti, dalla propria Giunta.

Un Sindaco ed una Giunta che hanno quale unico e principale scopo quello di tutelare gli interessi del proprio partito o, come detto, di una propria corrente, non sono più organismi credibili e, pertanto, SEL continuerà a rappresentare le istanze dei sarzanesi dai banchi dell'opposizione.

Come più volte sperimentato, all'interno del Consiglio e nella comunità locale sono presenti realtà politiche ed associative con le quali avremo il dovere di dialogare e proseguire importanti sfide".

NDR: Sul suo profilo Facebook, l'ormai ex assessore Chiatti fa un sincero in bocca al lupo a Beatrice Casini, nuovo assessore, giovane e renziana.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Sinistra Ecologia Libertà

Il Coordinatore provinciale di Sel Andrea Ornati, in una nota, annuncia la designazione provvisoria a coordinatore della riviera di Diego Denevi. Leggi tutto
Sinistra Ecologia Libertà
Come cittadini assitiamo allibiti ai comportamenti di personalità istituzionali responsabili di aver compromesso seriamente quella coesione sociale e civile necessaria per un complesso progetto di sviluppo, di lavoro e di… Leggi tutto
Sinistra Ecologia Libertà

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa