Restyling di Piazza Cavour, ecco le indicazioni di Rete imprese In evidenza

Dai tempi certi per i lavori ai parcheggi; dalla partecipazione ai costi futuri per i commercianti: le richieste e le linee guida dettate dagli operatori e dalle associazioni di categoria.

Giovedì, 10 Maggio 2018 19:36


Una delegazione di Rete Imprese Italia La Spezia, composta da operatori commerciali del mercato di Piazza Cavour in rappresentanza di Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e CNA, ha incontrato ieri mattina gli Assessori Brogi e Piaggi ed il consulente del Comune della Spezia per i processi partecipativi Dott. Giovanni Allegretti per un primo ufficiale confronto nel merito delle ipotesi progettuali riguardanti gli interventi sul mercato di Piazza Cavour e dopo l’assemblea degli operatori svoltasi alcuni giorni fa.

 

La delegazione di Rete Imprese ha comunicato all’Amministrazione quanto segue:

- I commercianti del mercato e le loro Associazioni considerano una preziosa opportunità lo stanziamento di risorse a beneficio della realizzazione di opere per il mercato di Piazza Cavour. Occorre che il finanziamento, di importo significativo ma non tale da ipotizzare una radicale ristrutturazione del mercato, venga utilizzato nel modo migliore allo scopo di soddisfare le esigenze delle imprese commerciali che vi operano e dei cittadini che lo frequentano;

- Occorre intensificare il confronto fra l’Amministrazione Comunale, gli operatori e le Associazioni di categoria, escluse dal percorso partecipato ideato dal Comune. I punti di vista e le necessità delle imprese del mercato devono avere il peso che loro spetta anche in virtù del fatto che trattasi di soggetti titolari di regolari concessioni di posteggi per l’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche;

- Gli interventi sulla struttura mercatale dovrebbero essere tutti ispirati alla necessità di garantire il mantenimento ed il miglioramento del carattere unitario della forma mercato. A questo proposito, dovrebbero essere escluse azioni che potrebbero accentuare la separazione fra i quattro blocchi di stalli quali, ad esempio, chiusure perimetrali degli stessi. Eventuali opere di chiusura del perimetro esterno del mercato dovrebbero essere di carattere mobile. Potrebbe essere utile realizzare una copertura di Corso Cavour fra le due parti della piazza;

- Gli ambulanti del mercato, al pari degli altri operatori del commercio su aree pubbliche, vivono un momento di grande incertezza in riferimento all’applicazione delle nuove norme sul rinnovo delle concessioni di suolo pubblico (Direttiva Bolkestein). In una fase come questa, assume ulteriore importanza l’aspetto dei costi che essi dovranno sostenere per continuare a lavorare in un mercato rinnovato o trasformato. Oltre al canone per l’occupazione del suolo pubblico, sarà necessario fare chiarezza sulle locazioni di eventuali box fissi, sugli investimenti necessari per poterli eventualmente attrezzare, sui costi delle utenze e dei servizi accessori;

- Le modalità di esecuzione dei lavori ed i tempi del cantiere ricoprono, anch’essi, una notevole importanza. A questo proposito si chiedono tempi di esecuzione certi e brevi;

- Risulta fondamentale affrontare il nodo delle aree di sosta per le autovetture della clientela che frequenta il mercato. In attesa di soluzioni per incrementare il numero dei parcheggi che arriveranno, forse, in tempi molto lontani, si propone di riservare ai clienti del mercato le strade perimetrali alla struttura già destinate a parcheggio a pagamento. L’accesso a queste aree, durante le operazioni di mercato, dovrebbe essere gestito con sistemi innovativi (sbarra e ticket d’ingresso) da mettere a punto con i tecnici dell’Amministrazione Comunale.

Al termine dell’incontro di ieri il Dott. Giovanni Allegretti, consulente dell’Amministrazione, ha dichiarato la propria soddisfazione, superiore alle sue aspettative, per la quantità e la qualità delle indicazioni fornite dalla delegazione di Rete Imprese.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Rete Imprese Italia

"I Comuni litigano e le Imprese intanto subiscono". Leggi tutto
Rete Imprese Italia
"Un piccolo ma importante segnale di risposta alle richieste avanzate nei mesi scorsi". Leggi tutto
Rete Imprese Italia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa