"Servono operai, non impiegati": Uniti per Riccò contro le nuove assunzioni In evidenza

Il gruppo di minoranza contesta la decisione dell'amministrazione presa a pochi mesi dal voto ed anche le modalità del bando.

Martedì, 08 Gennaio 2019 10:32

 

In merito alle nuove assunzioni tramite concorso, tralasciando i dubbi circa le modalità del bando (con pochi requisiti oggetti di valutazione) il gruppo di minoranza ritiene che per rendere più efficienti i servizi e le funzioni svolte dalla macchina Comunale non si doveva scegliere di assumere altro personale da tenere tra le mura del palazzo ma la priorità sicuramente doveva essere quella di aumentare il numero degli operai.
Dato che i nostri due operai a breve andranno in pensione sarebbe stato naturale assumere nuove leve che potessero apprendere parte della loro esperienza per evitare in momenti di difficoltà, come è accaduto di recente per il pensionamento della dirigente dell'Ufficio anagrafe, che ancora oggi patisce di un passaggio di consegne frettoloso che la parte politica doveva evitare.

Se si pensa ai problemi prioritari del nostro Comune viene in mente la manutenzione ordinaria sempre carente e allora viene da domandare:
Perché assumere impiegati quando c'è bisogno di più personale che mantenga pulite le cunette, che tagli l'erba, che sparga il sale, che collabori per la manutenzione degli alvei che si occupi delle buche?

Lo sa il Sindaco che la causa principale dell'allagamento del centro storico di Riccò è la mancata pulizia del torrente che lo attraversa?
Lo sa il Sindaco che spargendo il sale la sera precedente la gelata il pulmino della scuola non si sarebbe in traversato causa ghiaccio?
Lo sa il Sindaco che se le cunette fossero pulite l'acqua non andrebbe a creare danni sulle strade?
Il Sindaco è a conoscenza dello stato delle nostre strade, una tra tutte la strada della Chiappara?
Il Sindaco si ricorda che sono anni che denunciamo buche pericolose o parapetti distrutti e mai riparati?

Visto l'assunzione di tre nuovi impiegati abbiamo la certezza di no.....

Inaudita poi la scelta di assumere impiegati alle soglie delle elezioni e con un concorso che dubitiamo abbia tutti i crismi della regolarità infatti dubitiamo ci siano sufficienti controlli / valutazioni oggettive.
Perché ad esempio non è stato introdotto un quiz iniziale? Perché ad esempio non si è valutato un requisito oggettivo come il curriculum?
Ma sopratutto perché porre delle scelte cosi importanti alle soglie delle elezioni?
La scelta che avremmo fatto noi sarebbe stata completamente diversa.

La mancanza di un vigile poteva essere compensata con una convenzione con gli altri Comuni limitrofi e magari anche in accordo col Comune Capoluogo.
Gli stessi Uffici Comunali potevano essere riorganizzati anche questi in sintonia con gli altri Comuni previo accordo con i nostri dipendenti.

Quindi avremmo assunto personale operaio, che da anni è in affanno nonostante gli sforzi dei nostri valorosi operai che da sempre fanno anche l’impossibile senza mai risparmiarsi.

Già a settembre alla notizia avevamo lanciato una sfida al Sindaco, durante uno dei rari Consigli Comunali, che come sempre però non è stata accettata perché Figoli non ama il confronto e il dibattito, ma ama i monologhi sui social.
Avevamo richiesto infatti al Sindaco un confronto pubblico sul tema e soprattutto di aspettare qualche mese per le assunzioni e mettere tale scelta nel prossimo programma elettorale;
Tra pochi mesi avremmo potuto vedere se la gente avrebbe preferito un Sindaco che assume operai o un Sindaco che assume impiegati in un Comune dove ci sono solo due operai (che a breve andranno in pensione) e una quindicina di impiegati.
Nonostante il nostro Comune avesse urgenza di operai e non di impiegati.
Vogliamo fare un imbocca al lupo a tutti i partecipanti perché far parte di un ente pubblico - e sopratutto far parte di un grande Comune dalle grandi potenzialità come il nostro - è un grande onere ma anche un grande onore.

Nel frattempo siamo sempre disponibili ad un confronto pubblico sul tema con il Sig. Sindaco.


Uniti per Riccò

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - Probabilmente sarà presentato già domani. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Giacomo Cavanna - Primo appuntamento con pittori e ballerini per la serata organizzata dalla Consulta Giovani. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa