Simone Sivori: "La Val di Vara diventi parte attiva e protagonista nella programmazione turistica" In evidenza

Il sindaco di Zignago invia una lettera a Toti: "La Regione può aiutarci a promuovere gli sforzi e il lavoro che stiamo facendo"

Sabato, 11 Maggio 2019 09:00

A chiederlo con forza alla Regione, anche con una lettera, è Simone Sivori, nella triplice veste di sindaco di Zignago, vicepresidente del Biodistretto Val di Vara Valle del Biologico e consigliere provinciale: “La Val di Vara chiede di entrare nelle strategie di marketing territoriale: la Regione, che sta cercando di supportarci nei problemi legati alla rete viaria, può aiutarci a promuovere gli sforzi e il lavoro che stiamo facendo, anche con progetti in parte già finanziati”

La Val di Vara sta facendo grandi sforzi per la sua valorizzazione turistica, legata principalmente alla sua storia, al suo ambiente incontaminato e alle produzioni biologiche e di qualità. Ma da sola non può farcela: deve essere inserita in una strategia più ampia, che le consenta anche di essere un valido supporto alle Cinque Terre, oramai sovraffollate di turisti. E così Simone Sivori con una lettera ha sollecitato l'intervento della Regione, chiedendo in primis “la possibilità di intervenire ai futuri incontri che verranno promossi per la gestione del flusso turistico che gravita attorno alla provincia, in modo che l'entroterra, con le sue grandi ma poco sfruttate potenzialità, sia finalmente parte attiva nella gestione sostenibile di un turismo che possa garantire sviluppo e futuro alle nuove generazioni della nostra amata Val di Vara, oltre che a rappresentare un valido supporto per il contenimento delle presenze lungo la costa”.

Sivori scrive non soltanto in veste di sindaco di Zignago e di consigliere provinciale, ma anche in quella di vicepresidente del Biodistretto Val di Vara Valle del Biologico che riunisce sette Comuni dell'Alta Val di Vara (Zignago, Varese Ligure, Carro, Carrodano, Rocchetta Vara, Sesta Godano e Maissana) e al quale aderiscono aziende agricole e attività commerciali allo scopo di promuovere il territorio in chiave Bio. La sua lettera è indirizzata al presidente della giunta regionale, Giovanni Toti e per conoscenza agli assessori Giampedrone, Berrino e Mai.

Sivori evidenzia che, proprio nell'ambito del Biodistretto, in concomitanza con l'altro vicepresidente, Sonia Zappettini, si è lavorato ad un progetto finanziato dal Psr per la messa a punto di pacchetti turistici promozionali, capaci di unire costa ed entroterra.
“L'intento di questo progetto è quello di promuovere l'ampio e meraviglioso territorio della nostra Val di Vara nei confronti dell'enorme bacino d'utenza che si riversa ogni anno nelle coste delle Cinque Terre e Riviera , atraverso la predisposizione di tour organizzati verso la Valle del Biologico”, dice il vicepresidente del Biodistretto rimarcando anche che di recente il consiglio direttivo del Parco delle Cinque Terre si è espresso favorevolmente nei confronti dell'iniziativa.

Continua Sivori "Sono certo che la Regione non lascerà inascoltato il nostro appello – dice – Ha cercato di aiutarci per quanto riguarda la viabilità provinciale, per la quale c'è una forte carenza di fondi. E lo sforzo da fare in questo settore è ancora grandissimo. Noi crediamo che la Regione non ci lascerà soli e che vorrà inserirci tra i protagonisti nei tavoli decisionali e nelle strategie di marketing e di promozione territoriale che ben si stanno conducendo a livello regionale”

Il sindaco ricorda anche che di recente è stato finanziato dal Gal Provincia della Spezia un progetto per la riqualificazione della rete sentieristica che collega la costa all'entroterra, per il quale il Parco Nazonale delle Cinque Terre sarà capofila.

Conclude: “Il problema del sovraffollamento di talune zone rischia di compromettere l'immagine della nostra bellissima regione e della sua capace amministrazione – dice – La soluzione esiste: si chiama Val di Vara”

In allegato la lettera inviata alla Regione

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra - Ennesima formazione di emergenza per Thiago Motta. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
"Bene ha fatto il governo ad avere un atteggiamento intransigente". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa