"Con Enel Spezia ha già pagato un prezzo altissimo, serve un rilancio ambientale" In evidenza

La parlamentare del Pd Raffaella Paita attacca l'amministrazione Peracchini sulla vicenda Enel.

Martedì, 11 Giugno 2019 09:30

La deputata del Partito Democratico Raffaella Paita, in un'intervista a Tele Liguria Sud, torna ad attaccare l'amministrazione guidata da Pierluigi Peracchini sul progetto di riconversione a gas della centrale Enel, pubblicato nei giorni scorsi da Gazzetta della Spezia.

"Questa è una città che ha pagato un prezzo altissimo in passato per la presenza di un sito molto inquinante, dando il suo contributo al Paese nella realizzazione di un piano energetico nazionale", ha spiegato Paita.

"Ora è il momento che questa città abbia finalmente l’occasione di un rilancio ambientale - ha proseguito la parlamentare del Pd - Bisogna mantenere fede all’impegno contratto dal governo Renzi e dall’amministrazione Federici: un tavolo che coinvolgeva associazioni e sindacati per garantire un percorso trasparente. L’amministrazione Peracchini ha smantellato quel tavolo, rendendo il dibattito non più trasparente. Noi non possiamo compromettere ancora le sorti ambientali della nostra comunità".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il 27 gennaio in tutto il mondo si celebrerà il Giorno della memoria, una data simbolica per ricordare le vittime del nazismo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'obbiettivo è raccogliere e portare alla luce inadempienze istituzionali Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa