Cuore, grinta e gioco: Lo Spezia sbanca allo Scida e ripensa ai play-off In evidenza

di Massimo Guerra - Una vittoria pesante, pesantissima quella conquistata dallo Spezia quest'oggi in casa del lanciatissimo Crotone.

Domenica, 26 Gennaio 2020 18:00

Crotone che vede sfumare il secondo posto rimanendo inchiodato a 34 punti, mentre le Aquile salgono alla decima posizione agguantando Juve Stabia e Frosinone a 28 punti.

Dopo aver dominato il primo tempo lo Spezia si è visto assegnare un rigore contro dopo 2' dall'inizio della ripresa, un penalty davvero dubbio per un'ingenua tenuta di Salva Ferrer comunque iniziata fuori area, una decisione che macchia la direzione tecnica dell'arbitro Serra di Torino, altrimenti impeccabile compreso il giallo a Gyasi per simulazione in area avversaria.

Bravissimo lo Spezia a non scoraggiarsi dopo il gol realizzato da Maxi Lopez dal dischetto, era prevedibile un diverso atteggiamento dei padroni di casa dopo un primo tempo passato completamente in balìa delle Aquile, ma la squadra di Italiano non si è disunita, ha retto le poche incursioni offensive dei rossoblù e si è resa pericolosa grazie ad una superiorità nel palleggio e nell'atteggiamento capitalizzando la giornata grazie al fiuto del gol di Ragusa, bomber con 7 centri.

Bene Maggiore fin quando è rimasto in campo. Ma bene anche Acampora che lo ha sostituito con gamba e personalità, ottima la difesa, positivo il rientro di Matteo Ricci e Luca Mora in mezzo, da sottolineare la prestazione di Gyasi, protagonista di entrambe le azioni che hanno portato al gol lo Spezia.

Meritato il gol del raddoppio, ancora con lo zampino di Gyasi che conquista il fondo e da sinistra serve una palla d'oro a Ragusa, spostato al centro dell'attacco dopo l'uscita di Nzola e l'ingresso di Federico Ricci.

Finisce con le proteste del Crotone, non è chiaro per quale motivo, e cartellini gialli per Marrone, Mora e Golemic e rosso per Messias: diffidato il centrocampista spezzino che salterà la prossima, così come Simy, Messias e Marrone nelle file del Crotone.

Per lo Spezia, seguito da 9 tifosi allo Scida, la conferma di aver trovato finalmente la quadra in termini di gioco e personalità, merito dei giocatori ma anche e soprattutto dello staff tecnico, in primis di Vincenzo Italiano e Guido Angelozzi.

Sabato prossimo arriva la matricola Pordenone secondo in classifica, che vorrà ripartire verso la vetta, ma troverà ad aspettarlo uno Spezia quamto mai determinato a confermare la serie positiva salita oggi a 8 prestazioni e, perché no, a ricominciare a sognare.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I consiglieri comunali si riuniranno in videoconferenza per completare l'iter di approvazione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa