Spezia a Trapani per l'ennesimo esame di maturità In evidenza

Fischio d’inizio ore 15.

Venerdì, 21 Febbraio 2020 15:27

Ennesimo esame di maturità per lo Spezia di Italiano atteso domani pomeriggio al Provinciale di Trapani (fischio d’inizio ore 15, dirige l’emergente Sozza molto quotato ma protagonista la scorsa stagione di arbitraggi quantomeno discutibili in serie C): il mister aquilotto e Nzola ritrovano una piazza calcistica molto amata incondizionatamente dal primo, un po’ meno dal secondo venuto via a gennaio in seguito ad un’accesa contestazione dei tifosi.

Lo Spezia dei record deve lasciare da parte i ricordi e concentrarsi partita dopo partita, come del resto sta facendo ottimamente con 12 risultati utili consecutivi e le ultime 5 vittorie (Crotone e Perugia in trasferta, Pordenone, Cremonese nel recupero e Ascoli al Picco) che l’hanno piazzata con merito al secondo posto, a pari punti con il Frosinone di Nesta neo-retrocessa dalla A.

A ripensarci dopo l’avvio choc lo Spezia aveva iniziato da tempo a macinare gioco secondo i dettami innovativi di Italiano, ma senza attaccanti di categoria – in particolare centrali - era quasi impossibile fare meglio: l’arrivo di Ragusa, Nzola e di Gaudio ha fornito a Italiano le munizioni che gli mancavano, la strada è ancora lunga e in questa serie B si fa presto a perdere punti e posizioni, ma chissà...

Problemi di abbondanza per Italiano praticamente in tutti i reparti: eccetto Ragusa e Bastoni ancora infortunati, rientrano in lista sia Bidaoui che Galabinov, per un reparto che vede abili e arruolati anche l’ex Nzola, Federico Ricci, Di Gaudio e Gyasi. Idem a centrocampo: vicino a Matteo Ricci ci sono cinque pretendenti per due maglie ovvero Maggiore, Mora, Matinu, Acampora e Bartolomei. In difesa meno dubbi, con il poker composto dai centrali Erlic e Capradossi, vicino a Ferrer e Marchizza.

A Trapani la squadra di Italiano troverà un’atmosfera caldissima, i granata di Castori sono penultimi a 19 punti e l’ultimo 0-5 rimediato a Cremona ha ulteriormente infiammato gli animi dei tifosi, che domani pretendono dalla squadra il massimo impegno per evitare ulteriori contestazioni. Sugli scudi Biabiany, che si è scusato con la curva dopo un vivace battibecco con i tifosi, squalificato il centrale difensivo Strandberg, in regia Taugourdeau corteggiato dallo Spezia nella sessione estiva del calciomercato.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il parlamentare di Leu chiede anche di sbloccare la sua proposta di legge sullo scioglimento di tutte le organizzazioni neofasciste. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa