Lo Spezia regge il colpo nei primi 47': a Morata risponde Pobega, parziale 1-1 In evidenza

di Massimo Guerra - Bel gioco e tante, troppe occasioni da gol create e per fortuna sprecate dagli uomini di Pirlo.

Domenica, 01 Novembre 2020 16:01

Finisce 1-1 il primo tempo tra lo Spezia e la Juve, 47' di bel gioco e di tante, troppe occasioni da gol create e per fortuna sprecate dagli uomini di Pirlo, con lo Spezia spesso in difficoltà ad arginare le folate offensive ispirate da Dybala, Cuadrado e Morata su tutti.

Nell'undici si casa buona prestazione del collettivo, eccetto Ferrer apparso impaurito dalla qualità di Chiesa, e malino anche Verde che non si è reso utile né in copertura né in impostazione.

Per reggere l'urto della Juve Italiano accorcia al massimo il suo 4-3-3, concentrando in 25 metri le tre linee di gioco, ovviamente preoccupato degli uno contro uno che possono mettere in grossa difficoltà la difesa aquilotta.

La gara prende quota con il primo tiro in porta della sfida al 5', autore Morata che scheggia il palo ben imbeccato da Dybala, ma Nzola si dispera un minuto dopo per un lancio sbagliato di Ricci. Sale poi in cattedra la Juve con Dybala al 12', prima occasione da gol della sfida prima del gol vero e proprio: la sblocca Morata al 14', dopo il lungo consulto al Var che certifica la posizione regolare dopo l'assist di Danilo a McKennie e da questi allo spagnolo, che dopo quattro gol annullati in off-side vince finalmente contro il VAR, anche oggi per questione di cm.

E lo Spezia? Da segnalare al 30' la grande occasione per Nzola, che lanciato a rete non trova il pallone, e al 32' arriva l'insperato pareggio dopo un ottimo lavoro di Bartolomei sulla destra, assist per Pobega che mette in rete un piattone forse deviato: Spezia cinico e bravo a cogliere il primo momeno di flessione nella concentrazione della Juve, e a colpire in rimessa.

Il primo tempo si chiude con un'incertezza di Ferrer per fortuna non sfruttata da Morata, e con un miracolo di Chabot che al 44' salva sulla linea dopo una discesa inarrestabile sulla destra di Morata che la mette in mezzo anziché provare la conclusione.

C'è da soffrire, si sapeva, nella ripresa servirà ancora più attenzione nelle linee di gioco e soprattutto nella precisione dei passaggi, perchè la Juve può essere fatale se recupera palla in mezzo al campo....e si aspetta l'ingresso di CR7.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra - Lo Spezia esce sconfitto ma a testa alta. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L’alluvione di ieri ha alzato il livello del fiume Magra che ha trascinato via l’ultimo mezzo rimasto sul ponte crollato di Albiano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa