Le pagelle di Cagliari - Spezia In evidenza

di Massimo Guerra - Un ottimo Spezia conquista un altro buon punto in trasferta, contro il Cagliari di Di Francesco indicato tra le squadre più in crescita del campionato.

Domenica, 29 Novembre 2020 21:36

Provedel 7 - Il piedone sul fendente di Sottil tiene lo Spezia in partita, con il Cagliari sul 3 a 1 sarebbe stata davvero molto più dura. Sorpreso dal gol di tacco di Pavoletti ma era coperto da almeno due giocatori, nulla può sul fendente di Joao Pedro, nel complesso una buona partita.

Ferrer 6 – Buona la partenza dello spagnolo sul veloce Sottil, al primo errore in fase di impostazione prende il giallo per fermare la ripartenza e da quel momento gioca con il freno a mano tirato, giusta la staffetta con Sala.

dal 1'st Sala 6,5 – inizio non brillante, trova via via sicurezza e non gli manca la tecnica, bello un suo assist dalla destra non sfruttato a dovere dai compagni.

Erlic 6 – Si alterna con Terzi sulla torre Pavoletti, e marca bene l’attaccante cagliaritano fino al gol di tacco che lo anticipa nettamente e gli costa almeno mezzo voto.

Terzi 6,5 – Primo ispiratore del gioco aquilotto, gran regista difensivo per tutto il primo tempo detta i ritmi e fa girare tutta la squadra, qualche piccola sbavatura ma nel complesso molto bene.

Dal 18'st Chabot 6,5 – Va per ben due volte a staccare su corner, con poca fortuna ma ottimo tempo di inserimento, in retroguardia si conferma baluardo.

Bastoni 7 – mezzo voto in meno perché si fa infilare sulla sua corsia nell’azione del gol di Pavoletti, lasciando a Zappa troppo spazio per l’assist decisivo, ma per tutto il resto della partita si conferma come na delle migliori sorprese di questo avvio di campionato, da incorniciare lo slalom tra 3 avversari seguito dall’assist a Gyasi per il gol dell’1 a 0.

Estevez 6 – Non si discute la carica agonistica del giocatore che ricorda vagamente Seymour, ma da lui ci si attende anche un maggior contributo in qualità di gioco, per ora le doti si intravedono ma non sono ancora state messe in chiara luce. Ammonito per la quarta volta, è il primo diffidato dello Spezia.

Dal 18'st Deiola 6 – rileva l’ammonito Estevez, in mezzo al campo se la cava senza dare nell’occhio come al solito, ma tatticamente fa tutto bene.

Ricci 7,5 – Ennesima prova di qualità per Ricci, fulcro di ogni geometria che nel primo tempo annichilisce il Cagliari, nella ripresa cala un po’ ma resta perno fondamentale delle trame aquilotte.

Dal 39'st Piccoli 7 – il Bomberino entra con l’entusiasmo della gioventù ma il piattone al volo su assist di Sala è da punta vera. Affianca Nzola nell’ultima fase di gara, suo il merito di procurarsi il rigore. In crescita (in tutti i sensi).

Maggiore 6,5 – alterna giocate ottime a errori non da lui, ha il merito di trovarsi gli spazi in verticale, con il coraggio di provare sempre la conclusione, e non dimentica la fase difensiva, fiacco nelle conclusioni ma reattivo nelle geometrie di gioco.

Gyasi 7,5 – Un gol da bomber vero, il suo primo centro in serie A, tanta forza nelle gambe che gli consente di rendersi prezioso anche in copertura.

Dal 34'st Agudelo 5,5 – Entra al posto di Gyasi per aumentare la pressione in zona di attacco con nuove energie, ma non riesce a fare neppure una giocata malgrado i compagni lo cerchino spesso.

Nzola 7,5 - Tante energie, lucido con la palla al piede, oggi per lui poche occasioni di andare alla conclusione ma solito prezioso lavoro a tenere alta la palla suggerendo gli inserimenti degli esterni. Freddissimo nell’esecuzione del rigore in pieno recupero.

Farias 6,5 - Croce e delizia da questo attaccante che alza l’asticella tecnica di tutta la squadra ma non garantisce continuità nella prestazione, alternando ottime giocate – le due occasioni del primo tempo, una fuori di poco e l’altra salvata in tuffo da Cragno) ad errori banali, come il cross sbagliato nella ripresa al culmine di un’azione corale alla ricerca del pareggio. Ma si fa perdonare al 92’, fornendo l’assist a Piccoli che viene atterrato in area.

All. Vincenzo Italiano 7,5 – Prosegue in coerenza il percorso del tecnico aquilotto, capace di mantenere la coerenza del gioco cambiando tantissimi giocatori tra campionato e coppa Italia. Dopo il dominio della prima parte della sfida deve subire la reazione d’orgoglio e di tecnica del Cagliari, ma è bravo a gestire la crisi e a rimodulare la squadra nel finale inserendo il peso di Piccoli al fianco di Nzola, con un pari alla fine strameritato.

Arbitro Valerio Marini 5 – Il rigore allo Spezia in pieno recupero, se da un lato pareggia il conto con il rigore dato al Parma sempre in pieno recupero, dall’altro lato non assegna al direttore di gara un giudizio positivo, perché si mostra incerto in troppe occasioni, ammonendo quasi a senso unico, apparendo una volta di più tecnicamente modesto.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Gli ospedalizzati salgono a 74 e sono 5 le terapie intensive. Due decessi all'ospedale di Sarzana. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Lo fa con un post su Facebook: "Il Pd torni a parlare dei problemi del paese". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa