Spezia domani a Crotone, obiettivo far punti In evidenza

di Massimo Guerra- Per lo Spezia è una partita non fondamentale ma importante

Venerdì, 11 Dicembre 2020 16:12

Aquile attese domani pomeriggio a Crotone (fischio d'inizio ore 15, diretta SKY, dirige Giua di Sassari) contro la squadra di Stroppa, attuale fanalino della A con soli due punti e ancora in cerca della prima vittoria in campionato.

Per lo Spezia è una partita non fondamentale ma importante, perché tenere a distanza una "cugina" neopromossa nonché diretta concorrente per la salvezza qual è il Crotone servirebbe a compensare gli inevitabili scivoloni contro le squadre più quotate della categoria.

La squadra di Stroppa ad oggi sembra la brutta copia della compagine ammirata in serie B, con soli due pareggi – conquistati entrambi contro le due squadre di Torino , la Juve e il Toro – e otto sconfitte, peggior difesa e peggior attacco del campionato, con il futuro per la panchina del mister ex Aquilotto in bilico.

Sulla carta e per quanto visto solo a sprazzi la squadra calabrese non è proprio da buttar via: sull'asse Cordaz- Marrone- Benali – Simy il 3-5-2 di Stroppa si regge comunque su un telaio collaudato, impreziosito dalla tecnica di Cigarini e Messias, ma i numeri impietosi parlano di 24 gol incassati e solo 6 realizzati (di cui 3 da Simy), con un campionato ancora lungo ma da percorrere tutto in salita.

In casa Spezia si respira decisamente un'altra aria, la squadra è in fiducia e l'unico rammarico è quello di raccogliere meno punti di quanto seminato in termini di gioco, tiri in porta e occasioni da gol. Anche in questo caso i numeri aiutano: nell'ultima sfida contro la Lazio di Ciro Immobile le Aquile hanno totalizzato 10 tiri contro 4, di cui 3 in porta contro 2 (purtroppo a segno), possesso palla addirittura imbarazzante: 64% contro 36%, con 305 passaggi contro 177, altro indice dell'efficace circolazione della palla, ma anche indice di scarsa concretezza offensiva, malgrado i 4 centri di Nzola, la vera sorpresa dello Spezia.

E proprio il franco-angolano dovrebbe adattarsi a punta centrale nel tridente di Italiano, che in settimana ha festeggiato il compleanno circondato dall'affetto della squadra e di tantissimi tifosi che lo hanno raggiunto sui social. Con Nzola dovrebbe rivedersi in campo Verde sulla fascia destra, con Farias a sinistra e Gyasi pronto a subentrare in entrambe le posizioni.

A centrocampo un altro rientro: Tommaso Pobega dovrebbe partire dall'inizio con Estevez per dare supporto alla regia di Ricci, in difesa davanti a Provedel spazio a Terzi e Chabot, con Ferrer e Bastoni a difendere sulle corsie laterali. Non mancano le opzioni in corso di gara al tecnico aquilotto, che potrebbe decidere di far fare più minutaggio a Mastinu, entrato pochi minuti contro la Lazio ma apparso in buone condizioni di forma, oltre a Vignali, Marchizza e Maggiore.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Un nuovo video diffuso dall'assessore Casati Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il commento delle forze politiche di opposizione, Partito Democratico - Lista Sansa - Movimento Cinque Stelle - Linea Condivisa Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa