Verde accorcia troppo tardi: a Marassi lo Spezia esce sconfitto 2 a 1 In evidenza

di Massimo Guerra- 2-1

Venerdì, 22 Ottobre 2021 21:48

SECONDO TEMPO

Nessun cambio nelle due squadre nell'intervallo, lo Spezia subito all'attacco per cercare di recuperare la gara.

2' - Doppio corner a favore delle Aquile, prende una botta Silva ma si rialza.

5' - Niente nemmeno da questi angoli, la curva doriana se la prende con l'arbitro Fabbri per un presunto fallo non fischiato a Maggiore su Silva.

11' - Giallo a Candreva per fallo su Ferrer.

13' - Doppio cambio nello Spezia, fuori Gyasi e Antiste con Verde e Nzola.

20' - Primo squillo di tromba di Maggiore che si incunea in area e costringe Audero in corner.

22' - Pressing Spezia nel massimo sforzo di trovare il gol che potrebbe riaprire la gara, ma è imbarazzante Salcedo nel controllo e nella gestione della palla, strano che Motta non se ne accorga o forse non ha valide alternative.

25' - Cambio Samp: esce Gabbiadini per un altro ex, Chabot a difesa del prezioso vantaggio.

27' - Finalmente una palla ben giocata, proprio da Salcedo che innesca Verde sulla sinistra, il numero 10 prova il tiro impossibile ignorando i compagni in area e l'occasione sfuma.

32' - Esce Salcedo per Podgoreanu

29' - Rischio contropiede, la Samp centra la traversa, sul ribaltamento di fronte Salcedo prova la girata dal limite, sbaglia mira ma da apprezzare il tentativo.

Ultimi 15' di ripresa, lo Spezia padrone del campo ma la Samp si difende bene e sfrutta in velocità le ripartenze innescando Caputo.

35' - Scontro frontale involontario tra Nzola e Audero, gioco fermo per alcuni minuti

38' - Batti e ribatti in area Samp, palla buona per Ferrer che da fuori area calcia fuori dalla porta di Audero.

40' - Doppio cambio nella Samp, dentro Ferrari e Quagliarella per Candreva e Caputo.

43' - Battute finali di gara, senza alcun concreto segno di reazione da parte dello Spezia, demotivato e spaesato.

44' - Lo speaker annuncia 4' di recupero, e avverte i 1.200 spezzini che devono prendere il treno per Spezia di affrettarsi ad uscire al triplice fischio dell'arbitro.

46' - Golllll di Verde: bellissimo ma tardivo, comunque utile per le statistiche, perché la Samp non fa in tempo a battere la ripresa del gioco che arriva puntuale il fischio arbitrale

 

 

PRIMO TEMPO

Spezia in completo nero, Samp in classica divisa blucerchiata, le Aquile iniziano con Provedel sotto la curva sud assiepata di doriani, in maracatura su Caputo parte Hristov, mentre Gabbiadini tocca a Nikolaou.

5' - Fasi iniziali di studio tra le due squadre, che cercano entrambe di trovare corsie di gioco, specie sulle corsie laterali.

7' - il primo corner è dello Spezia, proprio sotto lo spicchio di tribuna gremito dai tifosi aquilotti arrivati in gran numero, niente di fatto.

10' - Caputo sguscia via sul fronte destro di attacco, gioco fermo per off-side.

12' - Prima conclusione in porta dello Spezia, debole con Salcedo, ma lo Spezia c'è.

14' - Giallo a Hristov, che ferma Caputo in ripartenza, al primo fallo non grave della partita.

15' - Vantaggio Sampdoria: sul calcio di punizione dal centro-destra, ennesimo gol da palla ferma su deviazione di Yoshida bravo a deviare di prima intenzione da due passi dentro l'area.

16' - Reagisce subito lo Spezia con una bella ripartenza, ma l'assist di Salcedo non viene sfruttato al meglio da Strelec che chiama comunque Audero alla respinta bassa a terra.

19' - Primo cambio nella Samp: si fa male Verre, al suo posto Dragusin

22' - Contrasto duro ma corretto tra Bastonin e Candreva, cade a terra il doriano e l'arbitro ferma il gioco malgrado lo Spezia stia ripartendo palla al piede.

26' - Bene lo Spezia in pressione alta e giro palla, prova il tiro a giro Gyasi ribattuto, sulla palla vagante calcia Ferrer, centrale facile per Audero.

29' - Bomba di Bastoni dalla sinistra rasoterra, Gyasi prova il taco de oro ma regala palla a Audero

32' - Bellissima azione della Samp che si apre a sinistra con Augello, rapido a piazzarla in mezzo dove Caputo si avventa come un falco ma sbaglia il tocco finale, graziando Provedel.

35' - Raddoppio Sampdoria, con la difesa aquilotta rimasta a dormire in modo incredibile: da fallo laterale sulla destra neppure la superiorità numerica aiuta lo Spezia, così Gabbiadini pesca Candreva solo soletto sulla destra per il più facile dei gol.

38' - Lo Spezia si scuote con Gyasi che arriva sul fondo a sinistra e scodella palla per Salcedo, il numero 29 non calcia col sinistro e lascia tempo alla difesa di deviare in corner, il ragazzo però deve svegliarsi

40' - Doppio corner a favore dello Spezia, niente di concreto.

43' - Giallo per Bereszynski che frena la ripartenza di Bastoni.

44' - Ancora Spezia in proiezione offensiva con Bastoni che guadagna il fondo, palla a Salcedo che ha un controllo imbarazzante.

46' - Giallo a Colley che entra un po' troppo irruente su Salcedo, anche questo non sembrava fallo da cartellino.

De Ferraris illuminato a giorno per la sfida tra le Aquile di Thiago Motta e la Sampdoria di D'Aversa, due squadre a caccia di preziosi punti salvezza pronte a lanciarsi in una sfida senza se e senza ma, malgrado la tradizione di amicizia che lega da lunga data i due club, accomunati dall'odio sportivo verso il Genoa.

Aquile schierate con il medesimo modulo tattico uscito vittorioso contro la Salernitana, a parte il recupero di Bastoni che consente a Gyasi di recuperare la sua posizione di laterale offensivo.

Nel 4-2-3-1 aquilotto davanti al confermato Provedel poker difensivo formato da Bastoni e Ferrer rispettivamente a sinistra e destra, con Nikolau e Hristov a reggere il reparto in mezzo, più avanti la coppia di play formata da Maggiore e Kovalenko, dietro ai laterali offensivi Gyasi (a sinistra) e Strelec stazionerà Salcedo, in appoggio ad Antiste preferito in partenza a Nzola.

Da rimarcare l'assenza in lista di Manaj, a quanto pare per qualche malinteso di troppo intercorso in settimana tra l'attaccante albanese e mister Motta.

Nella Samp non recupera Ekdal, nel 4-4-1-1 davanti ad Audero difesa da sinistra a destra con l'ex Augello, Colley, Yoshida e Bereszynski, sulla mediana Candreva, Adrien Silva, Verre e Askildsen, davanti Gabbiadini alle spalle di Caputo.

Nel pre-partita passeggiata in campo tra i due ex compagni - entrambi in panchina - Nzola e Chabot, alle venti circa entrano i primi tifosi delle due squadre, partono i primi cori anti-Genoa e la musica a tutto volume fa da cornice al gioco di luci del datato ma sempre splendido De Ferraris.

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Augello, Colley, Yoshida, Bereszynski; Candreva, Adrien Silva, Verre, Askildsen; Gabbiadini; Caputo. A disposizione Ravaglia, Falcone, Chabot, Torregrossa, Ciervo, Depaoli, Dragusin, Ferrari, Quagliarella, Yepes Laut, Murru e Trimboli. All: Roberto D'Aversa

SPEZIA (4-2-3-1): Provedel; Bastoni, Nikolau, Hristov, Ferrer; Maggiore, Kovalenko; Gyasi, Salcedo, Strelec; Antiste. A disposizione: Zoet, Zovko, Verde, Podgoreanu, Nzola, Delorie, Bertola. All: Thiago Motta

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - In merito al ripristino degli orari pre-pandemia a Pitelli e alla Foce, però, nessuna novità. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa