Il Pagellone di Virtus Lanciano-Spezia In evidenza

di Michele Spinosa

IACOBUCCI 6,5: freddo e determinante ad inizio gara sulla conclusione ravvicinata di Falcinelli. Bravo e molto migliorato sulle palle alte. Incolpevole sul gol di Minotti. Il giovane estremo difensore è diventato una garanzia.

Domenica, 16 Dicembre 2012 09:02

 

MADONNA 5: spinge poco e soffre molto le sgroppate del bravo Mammarella. Tocca la palla con il braccio nel secondo tempo ma l'arbitro, fortuna per lui e per le Aquile, non vede e sorvola. Pomeriggio decisamente sottotono.

PASINI 5: primo tempo molto difficile, sempre in difficoltà negli anticipi su Falcinelli, che riesce sempre a proteggere la palla e fare da centroboa. Sul gol di Minotti poteva fare meglio. Secondo tempo più dignitoso.

BENEDETTI 5,5: anche lui patisce troppo l'anemico attacco lancianese. La rapidità non è il suo forte, gli incroci e i tagli del trio d'attacco di mister Gautieri lo mettono sempre in affanno.

GAROFALO 5,5: in difficoltà con i rapidi attaccanti abruzzesi, si vede pochissimo in avanti e contribuisce poco alla causa spezzina. (dal 55' PICCINI 6: bravo ad entrare subito in gara e propiziare con un suo cross basso il pareggio aquilotto. Mostra ancora però qualche lacuna nella fase difensiva, dimenticando in un paio di circostanze gli attaccanti lancianesi).

MANDORLINI 5: da play basso a questi livelli non è proponibile, non ha qualità sufficiente nelle giocate e ha poca lettura nei passaggi. Più decisamente a suo agio nel modulo del secondo tempo dove deve pensare esclusivamente a fare legna. (dall'83 LOLLO s.v.).

BOVO 6: in un pomeriggio difficile, è uno dei pochi a metterci almeno testa e grinta. Nel secondo tempo spostato in mezzo a smistare palloni, fa il suo con buona sagacia tattica.

SAMMARCO 5,5: in dubbio fino all'ultimo, gioca stringendo i denti, ma non sta bene. A fine primo tempo alza bandiera bianca e Mister Serena lo sostituisce. (dal 46' OKAKA 6,5: lesto a raccogliere una corta respinta di Leali e a segnare. Avrebbe sui piedi la palla dei tre punti, ma vista la prestazione dello Spezia in terra d'Abruzzo, sarebbe stato sinceramente troppo).

DI GENNARO 5: tanto fumo e poco arrosto, gira spesso a vuoto e non riesce mai a piazzare un passaggio vincente. Gioca sempre a corrente alternata e il gioco aquilotto stenta spesso ad illuminarsi. Tocca un'infinità di palloni ma quasi mai risulta decisivo.

ANTENUCCI 5,5: sia chiaro l'impegno non è mancato, però non trova mai la porta e non è mai pericoloso in zona gol.

SANSOVINI 5,5: anche lui non al meglio fisicamente, si vede poco per tutta la gara. L'unica palla buona che ha per poco non la sfrutta.

MISTER SERENA 5: la squadra è sembrata scarica dal punto di vista mentale e tatticamente ha sofferto troppo una squadra modesta come la Virtus Lanciano che oltretutto ci ha messo cuore e cattiveria agonistica. La scelta di Mandorlini play basso si è rivelata un flop e dopo le buone prestazioni delle ultime partite la gara di Lanciano è stata decisamente un brutto passo indietro.

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il consigliere comunale di opposizione: "Il militare alloggiava nell'hotel a due passi dal Comune". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Obiettivo il secondo posto nel girone. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa