Coronavirus ed economia, la Uiltucs Liguria pone l'attenzione sugli addetti alla ristorazione scolastica In evidenza

Il coordinatore regionale: "Chiediamo un'interrogazione parlamentare per gli addeti che sono senza salario e ammortizzatori sociali da quando è stata chiusa la scuola'.

Martedì, 28 Aprile 2020 14:59

"Sono lavoratrici e lavoratori di cui non si sente parlare nei vari decreti e nelle conferenze stampa, sono gli addeti invisibili della ristorazione scolastica che, a gran voce, chiedono visibilità per una situazione che è diventata drammatica e insostenibile da quando sono state chiuse le scuole per via dell'emergenza. Così la Uiltucs Liguria ha promosso una raccolta firme che si può ancora trovare sulla nostra pagina Facebook e sul sito della Uil Liguria per sostenere la vertenza di queste lavoratrici e lavoratori - spiega Eugenio Iaquinandi, coordinatore regionale della ristorazione collettiva per la Uiltucs - Ad oggi sono state raccolte più di 2 mila firme, ma occorre che la storia di questi addeti sia affrontata anche dal parlamento".

"Dal 23 febbraio - prosegue Iaquinandi - non è stato versato un euro nelle tasche di queste lavoratrici e lavoratori, nemmeno a titolo di ammortizzatore sociale, e non è stata data loro alcuna tempistica rispetto all'erogazione della retribuzione, come nessuna certezza rispetto alla ripartenza della loro attività. Quello della ristorazione scolastica è un settore delicato, fragile, composto da addetti mensa, cuoche, autisti, dietisti che, oltre all'attuale emergenza, anche durante i mesi estivi, con la pausa scolastica, soffre perché resta senza stipendio".

"Alla luce della situazione drammatica e delle firme che stanno arrivando in questi giorni, come Uiltucs Liguria chiediamo che la realtà di questi lavoratori e delle loro famiglie siano segnalate anche attraverso un'interrogazione parlamentare - spiega Iaquinandi - perché dietro ogni firma c'è un volto, una persona, una famiglia che merita risposte e dignità'.
Il 30 aprile, infatti, la Uiltucs chiuderà la petizione, e sollecita fin da ora anche il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, affinchè possa farsi carico del problema anche presso i vertici istituzionali e dell'INPS".

"La situazione è arrivata al limite della sostenibilità - chiude Iaquinandi - Svilupperemo in questi giorni ulteriori azioni e iniziative, ma affinché la mobilitazione sia davvero efficace ne dovrà seguire un' interrogazione parlamentare per uno dei settori più fragili e, al contempo centrale, del tessuto produttivo regionale e nazionale".

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
UIL

Via Aulo Flacco Persio, 35
19121 La Spezia

Tel. 0187738956
Email: csplaspezia@uil.it

 

www.uillaspezia.it/

Ultimi da UIL

Il sindacato sfida a sentire cosa pensano del servizio offerto i dipendenti e gli utenti Leggi tutto
UIL
In occasione dell'incontro tra il Presidente della Regione e i sindacati. Leggi tutto
UIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa