"Cingolani sospenda ogni ipotesi di firma del provvedimento di VIA sulla Centrale a Gas"

La nota di Legambiente La Spezia: "Il Ministro convochi un tavolo col territorio. Toti rompa gli indugi e faccia un atto formale di diniego dell'intesa".

Giovedì, 09 Settembre 2021 16:30
Enel Enel

"La vicenda della centrale a turbogas proposta da Enel alla Spezia sta arrivando alla dirittura finale, almeno per quello che riguarda il passaggio attraverso la procedura di VIA", così si legge in una nota di Legambiente La Spezia.

"È notizia del mese di Agosto, in quanto pubblicata sul sito del ministero della Transizione Ecologica, sezione Valutazione di Impatto Ambientale, che il provvedimento finale sia alla firma del Ministro".

"Nel frattempo l’Istituto Superiore di Sanità ha prodotto un parere all’interno di questa procedura. Parere contraddittorio, perché se da un lato si conclude con una sorta di lasciapassare alla nuova centrale, in realtà evidenzia una serie di carenze, proprio sui nodi di carattere ambientale e sanitario, che avrebbero dovuto portare a ben altra conclusione".

"Per questo motivo, ed anche per le motivazioni di carattere non solo ambientale e sanitario, ma di politica energetica italiana, serve davvero tutto questo gas per la transizione? Legambiente ha da sempre dimostrato di no! noi crediamo che il Ministro Cingolani debba sospendere la firma, e convocare un tavolo con tutti i soggetti interessati per valutare in maniera appropriata cosa è più giusto per il territorio".

"Non è possibile che un progetto come quello di Enel che ha contro la stragrande maggioranza della comunità locale possa passare con queste logiche e con questi contenuti".

"Anche il presidente della Regione Giovanni Toti deve uscire dall’ambiguità: dopo il pronunciamento delle comunità locali e dopo il voto in commissione regionale, faccia un atto formale per mettere nero su bianco il suo no all’intesa stato-regione su questo tema".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Legambiente

“Invitiamo ora tutti i soggetti interessati a collaborare per la migliore gestione di questo patrimonio naturalistica" Leggi tutto
Legambiente
Legambiente Lerici: "Necessario e urgente promuovere un’attenta politica del verde che incida positivamente sull’ecosistema urbano, stimoli la socialità, migliori la qualità degli spazi pubblici, e, in generale la qualità di… Leggi tutto
Legambiente

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa