Levanto: ecoincentivi grazie alla raccolta differenziata a domicilio In evidenza

La raccolta differenziata domiciliare dei rifiuti avviata lo scorso 15 aprile e il progetto "Rifiuti zero" che il Comune ha intrapreso per bandire l'utilizzo delle discariche entro il 2020 si sono conquistati gli ecoincentivi regionali.

Venerdì, 23 Novembre 2012 11:36

Lo ha preannunciato giovedì mattina a Levanto l'assessore regionale all'Ambiente, Renata Briano, intervenuta all'iniziativa "Rottama lo shopper", finanziata proprio dalla Regione, curata dalla Provincia della Spezia e dal Comune di Levanto e rivolta ai piccoli commercianti, che hanno potuto consegnare le rimanenze dei sacchetti non compostabili (banditi definitivamente dalla messa in commercio dal primo gennaio 2013) in cambio di un'equivalente fornitura di shopper compostabili.

Briano, che ha plaudito ai passi avanti nella raccolta differenziata compiuti dal Comune rivierasco, ha confermato che anche in Liguria, nonostante alcune iniziali resistenze, qualcosa si sta muovendo nel settore della salvaguardia dell'ambiente e dell'ecosistema.

L'assessore ha poi confermato che l'incremento nella percentuale di materiali riciclabili ottenuto con il "porta a porta" aprirà al Comune la porta degli incentivi regionali.

Una notizia in fondo attesa, ma appresa con soddisfazione dal sindaco Moggia e dal vicesindaco e assessore all'Ambiente, Luigi Lapucci, che con la giunta rivierasca hanno puntato con decisione sull'eliminazione dei rifiuti e che hanno pubblicamente ringraziato gli operatori che in questi mesi hanno duramente lavorato alla pulizia del paese.

Paolo Falco, referente dell'Osservatorio rifiuti – Centro di educazione ambientale della provincia della Spezia, ha illustrato l'iniziativa e i motivi per cui si è svolta a Levanto. Falco ha ricordato che la "rottamazione" dei sacchetti contenenti polietilene e la conseguente sostituzione con quelli compostabili consente un duplice guadagno: da una parte il recupero del polietilene contenuto nei vecchi sacchetti e il suo riutilizzo per produrre nuovi materiali, dall'altra l'immissione nel circuito del riciclo di sacchetti compostabili.

All'iniziativa è intervenuta anche Eliana Buschera (in rappresentanza dell'Associazione bioplastiche, i produttori dei sacchetti in materiale compostabile), che ha spiegato ai commercianti le condizioni di acquisto degli shoppers totalmente "ecologici".

Tutte le informazioni relative all'uso corretto dei sacchetti e, in generale, alle modalità di differenziazione dei rifiuti, sono consultabili e scaricabili dal sito del Comune, nella sezione "Raccolta rifiuti".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Levanto

Il sindaco di Levanto, Ilario Agata, e l’assessore alla Pubblica istruzione, Olivia Canzio, hanno incontrato una rappresentanza dei genitori per un confronto Leggi tutto
Comune di Levanto
L’ente ha attivato un’operazione di informazione attraverso il proprio sito internet, il servizio telefonico di avviso ai cittadini e la diffusione di messaggi tramite il pannello elettronico Leggi tutto
Comune di Levanto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa