Ponte crollato, nasce un comitato spontaneo per la viabilità della piana di Ceparana In evidenza

Lanciata una raccolta firme online.

Mercoledì, 20 Maggio 2020 08:55

"Il 6 maggio un gruppo di cittadini residenti nei Comuni di Bolano, Calice al Cornoviglio, Follo, Vezzano Ligure e Podenzana hanno costituito il Comitato spontaneo viabilità “due fiumi” il cui scopo principale è quello di richiamare l’attenzione dei media, dei decisori politici e, quand’anche ce ne fosse bisogno, della comunità in generale sulla già disastrosa situazione viaria della piana di Ceparana cui si è recentemente aggiunto il crollo del ponte di Albiano Magra.

Dall’8 aprile, giorno del crollo del ponte, a parte le tante dichiarazioni di intenti ad oggi non ci risulta nessuna novità concreta. A nostro avviso la viabilità della Piana di Ceparana deve essere considerata un’emergenza e devono essere prese decisioni conseguenti in grado di portare immediati benefici alla grave situazione che si è venuta a creare nelle frazioni di Bottagna e Fornola in conseguenza dell’aumento del flusso di autoveicoli, creatosi negli ultimi giorni.

Dopo il crollo del ponte di Albiano la S.P. della Ripa è rimasta l’unica arteria di transito e di collegamento tra la bassa Val di Vara e la Val di Magra, nonché la Lunigiana, che con l’auspicato passaggio alla fase 3 e l’apertura delle scuole non è in grado di assorbire il volume di traffico che vi sarà dirottato, cosa che potrà sfociare facilmente in un blocco della circolazione degli autoveicoli con gravissime ricadute economiche, sociali e persino sanitarie per le difficoltà che potrebbero incontrare i mezzi di soccorso per raggiungere gli ospedali di La Spezia e Sarzana per i residenti in Liguria e quelli di Massa Carrara per i residenti di Albiano Magra e Podenzana.

Pertanto abbiamo deciso di lanciare una petizione indirizzata alla ministra Paola De Micheli ed al sottosegretario del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Roberto Traversi che potrete trovare sulla piattaforma Change.org. Con questa petizione richiediamo, per gestire questa fase di emergenza, l’individuazione di un commissario, sul modello del ponte Morandi, che potrebbe alleviare i disagi paventati, con due interventi entrambi realizzabili da subito:
- predisposizione delle rampe di accesso e di uscita sull’autostrada A12 in località Lagoscuro nella piana di Ceparana; intervento che può essere realizzato con un accordo con SALT in circa 60 giorni;
- realizzazione della bretella Ceparana-Santo Stefano, attesa da 40 anni, opera totalmente finanziata e progettata che potrebbe essere realizzata con il riconoscimento della situazione oggettiva di emergenza, entro il 4° trimestre 2022, come individuato da un cronoprogramma predisposto dai tecnici dell’Assessorato alle Infrastrutture della Regione Liguria, anziché nel 4° trimestre 2024.

Chiediamo di dare forza alla nostra petizione aggiungendo i vostri nomi alla petizione “Subito commissario ad hoc per la realizzazione della bretella Ceparana-S. Stefano di Magra" che trovate sulla piattaforma Change.org così potrete leggerla e condividerla seguendo le istruzioni, con poche formalità potrete aiutarci a raggiungere l’obbiettivo di un gran numero di firme rappresentative degli oltre 40.000 cittadini comunque coinvolti.

Ci sono le risorse, i progetti cantierabili, non ci possono e non ci devono esserci scuse: è solo questione di volontà dei decisori che si dovranno assumere tutte le responsabilità del caso: il tempo stringe".

Comitato viabilità due fiumi

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Intervento degli operatori della Squadra Volante a bordo di un autobus delle autolinee cittadine. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - Innovazione, sostenibilità e digitalizzazione sono le parole chiave. Dall'Unione Europea possono arrivare aiuti anche in forma indiretta. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa