Avis di Castelnuovo Magra: mezzo secolo di attività nel territorio In evidenza

di Alessio Boi - Nasce il 4 dicembre 1970, da quel giorno raccoglie le donazioni di tutto il borgo. I festeggiamenti previsti per il 50° anniversario sono rimandati al 2021.

Venerdì, 02 Ottobre 2020 17:11

"Era il 4 dicembre 1970 quando un gruppo di uomini e donne castelnovesi mossi da un forte senso di responsabilità e solidarietà diedero vita alla sede comunale di Castelnuovo Magra dell’associazioni volontari italiani del sangue". Così si legge dal sito ufficiale dell'Avis Castelnuovo Magra, recentemente lanciato con una nuova veste e nuovi aggiornamenti che, tra le informazioni sulla raccolta di sangue e su altri servizi come il "5 per mille" e le relazioni tra l'ente e lo sport, riporta anche alcune nozioni sulla sua avventurosa storia che è arrivata fino al 2020 compiendo mezzo secolo.

Cinquant'anni sono un grande traguardo per tutti, soprattutto per un'associazione formata da volontari sempre presente nel territorio con numerosi patrocini a festival locali, lancio di concorsi, collaborazioni con altri enti, dedizione allo sport con iniziative di vario tipo e molto altro ancora. In programma per i festeggiamenti c'erano numerose iniziative ma le più significative sono state rimandate al 2021 sperando in un anno in cui il Coronavirus conceda tregua: nonostante un 2020 molto difficile l'associazione castelnovese ha contato comunque 230 soci e 350 donazioni.

"Si tratta di numeri che sono rimasti costanti: non si è verificato l'abbandono di donazioni come ci aspettavamo, anzi, abbiamo retto bene- dichiara il presidente dell'Avis Castelnuovo Magra Alessio Barbieri, e prosegue- stiamo collaborando con altre associazioni locali e abbiamo messo il nostro patrocinio ad alcuni eventi, sponsorizzando anche associazioni sportive". Aggiunge inoltre un progetto natalizio: "Quest'anno per le feste natalizie sarà organizzato un concorso a premi in collaborazione con la Pro Loco e Castelnuovo Ricama, inoltre, questa estate abbiamo organizzato la caccia al tesoro in collaborazione con l'Arci Castelnuovo Magra".

Poi Barbieri conclude: "Siamo la seconda Avis con più donazioni, ricordiamo che donare il sangue è sicuro, i centri sono gestiti da esperti e non ci sono prove che il Covid-19 si trasmetta tramite sangue". Nel concludere il presidente ricorda la raccolta di sangue in programma per sabato 10 ottobre al centro sociale di Castelnuovo Magra.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"Una di quelle pochissime pubblicazioni che valgono ad elevare a vera e propria regione la Lunigiana Storica". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa