Il 12 maggio è la "Giornata mondiale della fibromialgia"

In provincia aderiscono: Levanto, La Spezia, Lerici, Sarzana, Riomaggiore e Riccò del Golfo. A Lerici si terrà anche una conferenza sulla tematica a cui parteciperanno medici specialisti.

Domenica, 09 Maggio 2021 11:54

Giornata mondiale della fibromialgia, il 12 maggio, colora insieme a CFU- Italia la Liguria di viola. Adesioni e Patrocini in tutta la Regione. CFU lancia in anteprima il primo docu –film sulla fibromialgia “Ad Maiora”.
Una sindrome con oltre cento sintomi che devasta i pazienti, non ancora riconosciuta, una patologia cronica invalidante che affligge tutto il corpo e dilania la vita degli ammalati. Ha la sua Giornata Mondiale il 12 maggio. Per celebrala i monumenti delle città si tingono di viola e sono molte le iniziative nate per sensibilizzare verso la patologia.


Il Comitato Fibromialgici Uniti (CFU) – Italia ha una sezione Ligure che ha ottenuto con la collaborazione e con il Patrocinio di molti Comuni che si illuminino luoghi di riferimento e simbolici per il loro territorio e per la cittadinanza. Hanno aderito a Facciamo luce sulla fibromialgia promosso da CFU -Italia (Comitato Fibromialgici Uniti) i Comuni di: Genova, Savona, Albisola Superiore, Albenga, Sestri Levante, La Spezia, Sarzana, Rio Maggiore.


Con il Patrocinio Concesso a CFU – Italia Genova illuminerà Piazza De Ferrari, Albisola Superiore illuminerà di viola il Ponte medioevale nel centro storico, sempre a Ponente Savona e Albisola Superiore illumineranno i loro palazzi municipali come La Spezia, Sarzana e Rio Maggiore a levante, Sestri Levante accenderà le luci viola sul ponte dei lavoratori navali di Riva Trigoso. Alcuni Enti sono diventati anche Comuni a Sostegno della fibromialgia appoggiando l’associazione CFU, l’unica interamente costituita da ammalati, anche per altre iniziative di sensibilizzazione e ospitando nei loro uffici la petizione per il riconoscimento a disposizione per le firme: Albisola Superiore, Albenga, Levanto, La Spezia, Lerici, Sarzana, Riomaggiore e Riccò del Golfo. A Lerici si terrà anche una conferenza sulla tematica a cui parteciperanno medici specialisti.


CFU quest’anno inizierà le celebrazioni del 12 maggio per la Giornata Mondiale della Fibromialgia Liguori con l’uscita in anteprima il 9 maggio sul canale YouTube della casa di produzione Dedalus39 e sui canali social del Comitato Fibromialgici Uniti (CFU) – Italia del primo docu –film italiano sulla fibromialgia dal titolo AD MAIORA – Vittime di una malattia invisibile del regista Federico Liguori: un lungo e complesso lavoro di raccolta di materiali e interviste ad ammalati, medici e referenti politici, per dar vita a questo progetto di cui è ed stato un testimone diretto, avendo la madre affetta da fibromialgia. Il lungometraggio ha una potente missione sociale: colmare un vuoto informativo sulla sindrome, documentare in modo da far acquistare consapevolezza, far capire di più su un dramma umano che non è fatto solo di dolore fisico. Ha impatti devastanti sulla sfera personale, sociale, familiare, lavorativa. L’ammalato è costretto cercare disperatamente una soluzione medica: la diagnosi che avviene ancora per esclusione da altre patologie. Ma AD MAIORA non è solo questo. E’ anche la storia di una grande viaggio di unione di pazienti e malati, che coesi nel Comitato Fibromialgici Uniti, CFU – Italia, lavorano da anni senza tregua per far riconoscere la fibromialgia come malattia esistente e invalidante qual è nei LEA, Livelli Essenziali Assistenza sanitaria.


Le referenti per la sezione Liguria sono Gianna Taverna e Tiziana Voarino.
Tutte le info sulla pagina ufficiale Fibromialgia News by CFU – Italia odv dove si potranno seguire i dibatti e gli innumerevoli interventi sia il 9 sia il 12 maggio.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - Dalla privacy che impedisce ai medici di sapere chi tra i loro pazienti è vaccinato e chi no, ai timori di dover diventare essi stessi burocrati… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa