Non rispetta i domiciliari: arrestato dalla Polizia di Stato

Alla vista degli agenti ha tentato la fuga, cercando  di creare trambusto urlando, ma è stato subito fermato.

Sabato, 10 Luglio 2021 14:39

 

Poco dopo le 18.00 di ieri sera, transitando in via Milano, personale della Squadra Volante individuava un gruppetto di cittadini stranieri ed italiani, noti all’ufficio perché oggetto di precedenti controlli, confabulare tra loro. Alla vista dell’auto di servizio, le persone iniziavano a dileguarsi in varie direzioni; uno di questi entrava frettolosamente all’interno di un esercizio pubblico ma, seppur munito di cappellino e mascherina chirurgica, veniva riconosciuto dagli agenti in quanto da poco sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Il giovane, un cittadino marocchino di 21 anni pluripregiudicato ed irregolarmente soggiornante, alla vista degli agenti tentava la fuga, cercava di creare trambusto ed iniziava ad urlare, ma veniva subito fermato.


Il 21enne, solito ad accompagnarsi con pregiudicati, era stato arrestato il 2 luglio u.s. per furto in abitazione e tentata estorsione e dopo la scarcerazione era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con ordinanza del Tribunale della Spezia, cui si è sottratto.


Accompagnato presso gli uffici della Questura per gli accertamenti previsti, lo straniero, peraltro gravato da numerose condanne e precedenti di polizia, veniva tratto in arresto dagli agenti della volante procedente e questa mattina il Tribunale della Spezia convalidava l’arresto disponendone la custodia cautelare in carcere.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

11 anni fa la tragica morte dell'agente Marcocci

Mercoledì, 08 Dicembre 2021 16:24 cronaca
In molti chiedano si concretizzi la proposta di intitolarle una delle gallerie paramassi sulla Ripa. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa