Inaugurata a Castelnuovo Magra la mostra fotografica di Pepi Merisio In evidenza

di Alessio Boi- La mostra dedicata al gioco si può visitare, in Torre, fino al 30 giugno.

Venerdì, 05 Aprile 2019 20:16

 

Da oggi venerdì 5 aprile le porte della Torre del Castello dei Vescovi di Luni si sono di nuovo aperte e la mostra "Il Gioco" di Pepi Merisio è ufficialmente disponibile ai fruitori. I sei piani della location sono stati allestiti con i migliori scatti dell'autore che ritraggono la tematica ludica e, in ogni piano, è stato sviluppato un tema diverso. Scala dopo scala si può assistere a diversi aspetti del gioco: quello del pallone, degli adulti, i ritratti, e uno è stato dedicato interamente ai colori. Infatti, a parte quel piano specifico, tutti gli altri contengono foto in bianco e nero, ma tutti, invece, hanno un accompagnamento musicale scelto ad hoc: Fossati, Guccini, Bach e una ballata con un testo di Gianni Rodari. Il tutto riassunto in un catalogo.

Questi, tuttavia, sono i punti salienti della mostra fotografica, inaugurata dal sindaco di Castelnuovo Magra Daniele Montebello, che dichiara:"Come ogni inaugurazione di una mostra sono molto emozionato: si tratta di una attività che la nostra amministrazione ha iniziato dal 2015, e non avrei mai immaginato di arrivare così lontano". Poi ancora:"Continueremo a investire nella fotografia e, tuttavia, quest'anno quella che inauguriamo oggi non sarà l'unica mostra: tempo di disallestire questa quando sarà finita, e ne sarà pronta una nuova verso i primi di luglio". E conclude:"Ringrazio chi ha curato e allestito gli scatti di Pepi Merisio".

È proprio una delle due curatrici Raffaella Ferrari che segue il sindaco e parla così:" Sono molto entusiasta: questa location è una vera perla, l'amministrazione e l'intero paese è stato molto accogliente, il catalogo è ben riuscito e l'allestimento dei piani pure. Questo progetto ha richiesto un grande lavoro ma sono soddisfatta". Elisabetta Sacconi, invece, dichiara:"Per portare a termine questo lavoro abbiamo fatto squadra, che ha portato a tutto questo: è stato un lavoro un po' diverso ma tutti hanno mostrato grande impegno".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio che quest'anno puntano sull'importanza dell'inclusione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Lo studioso legge il viaggio di Dante nei tre regni dell'aldilà come un percorso a tappe nel quale ogni singolo uomo può raggiungere il suo sé divino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa