"Parole del vice sindaco Tinfena sono scoraggianti" In evidenza

Il gruppo consiliare arcolano di Cambiamo con Toti risponde al vice sindaco Gianluca Tinfena.

Sabato, 18 Aprile 2020 14:00

"Cari Arcolani, non ci pare proprio la risposta di un amministratore comunale quella del vice sindaco Tinfena. Parole scoraggianti", commenta così le parole del vice sindaco di Arcola Gianluca Tinfena il gruppo consiliare di Arcola di Cambiamo con Toti.

"In questo periodo di emergenza non ci siamo certo tirati indietro nel collaborare con l'amministrazione comunale, interrogando la maggioranza se fosse stato possibile consegnare spesa e medicinali alle persone anziane o proponendo la sanificazione delle strade. Questo perché consapevoli che per uscire dalla situazione in corso serve unità d'intenti, sforzi e attenzione devono essere riposti esclusivamente sull'attualità senza bisogno che qualcuno ce lo ricordi".

"Abbiamo cercato di dare il nostro contributo anche per giungere ad un'equa assegnazione dei buoni spesa, chiedendo di istituire una apposita commissione. Nulla di fatto. L'amministrazione ha preferito fare diversamente. Bene, ma non si dica che non ci abbiamo provato, che è mancata collaborazione da parte nostra. Siamo quindi ritornati nel nostro ruolo: organo di controllo sull'operato di chi governa il nostro Comune".

"Non abbiamo criticato l'iniziativa del telefonare ai nonni: per gli anziani bisognerebbe avere una parola di riguardo sempre, sono nostra memoria ed esempio per tutti noi. Ma forse è più un'attività di volontariato e sul nostro territorio (grazie a Dio) possiamo contare sulle nostre associazioni che svolgono un servizio egregio, senza mai tirarsi indietro, come anche dimostrato in questo tempo".

"Dall'amministrazione comunale ci aspettiamo però molto di più. Servono atti amministrativi, provvedimenti, che garantiscano, per quanto possibile, un vero sostegno finanziario ai molti cittadini colpiti da questa situazione. Servono risorse e non parole. Non basta fare la distribuzione dei contributi che arrivano dall'esterno. Occorre impegno per cercare - anche nel nostro bilancio - quelle risorse economiche che sarebbero utili per sostenere i cittadini e le molte attività che vivono una pesante sofferenza".

"Il bilancio, il primo di questa "nuova" amministrazione, le misure economiche comunali, devono essere misurate proprio su questo cosi come su questo dovrà valutarsi la capacità degli amministratori di dare risposte.
Aldilà dei proclami non sembra ci sia molta differenza dal passato. Il rinvio della data di pagamento della Tari era già stata proposta dal consigliere del nostro gruppo Pavero, rigettata nel Consiglio Comunale salvo poi essere "costretta", l'amministrazione comunale, dal drammatico momento a doverlo fare atto proprio, ovviamente facendo le conseguenti uscite per prendersene il merito".

"Per la nostra comunità siamo disposti ad accettare anche questo, ma servono misure concrete e urgenti per il bene dei cittadini. Tutte le altre chiacchiere servono davvero a poco."

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Cambiamo con TOTI

Gagliardi (Cambiamo!) si espone sul raddoppio della linea ferroviaria Pontremolese. Leggi tutto
Cambiamo con TOTI
"Tutti insieme dobbiamo compiere uno sforzo per migliorarlo" Leggi tutto
Cambiamo con TOTI

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa