Cepas Bonassola, la lettera a Borioli: "Necessario un confronto urgente con il PD"

La lettera di Gianni Pastorino, Federica Schiaffino e Giampiero Raso a Daniele Borioli, Commissario provinciale del PD spezzino.

Giovedì, 17 Dicembre 2020 20:10

"Gentile Daniele Borioli, prendiamo positivamente atto della tua nota a sostegno del centro CePAS del CNR sito a Bonassola", scrivono in una nota Gianni Pastorino​ (capogruppo consigliere regionale di Linea Condivisa), Federica Schiaffino​ (Vicesindaca e Assessora Cultura, Servizi sociali e Turismo) e Giampiero Raso​ (capogruppo consiliare di “Bonassola che Vive!”).

"Ci auguriamo che questo tuo intervento non sia solo dovuto alla risonanza che sta avendo la vicenda sui media ma piuttosto alla convinzione che quanto sta avvenendo sia profondamente sbagliato, oltre che incomprensibile".

"La posizione assunta dal sindaco Bernardin è nota da tempo e ha determinato prima la rescissione della convenzione con il CNR per il cepas e poi l’invio di una raccomandata che di fatto sfratta il centro dalla sua attuale e storica sede".

"Solo dopo le polemiche che sono sorte il sindaco ha proposto, a mezzo stampa, il trasferimento ad altra (imprecisata) sede. Siamo profondamente sconfortati e stupiti da questa scelta, maturata in maniera del tutto individuale senza nessun tentativo di coinvolgimento della vicesindaca, che ha peraltro la delega in materia, e con una determinazione che sorprende: stiamo infatti parlando di una convenzione con uno dei più importanti enti di ricerca del nostro paese, la cui presenza nel proprio territorio dovrebbe essere vanto per una amministrazione per i vantaggi di promozione scientifica, culturale e anche turistica che inevitabilmente determina".

"Invece l’attuale sindaco, con metodi inusuali, sta cercando in tutti i modi di far venire meno il legame tra CNR e Bonassola, sede per altro della prestigiosa stazione di ricerca Mareco".

"Una situazione pesante, arrivata in questi giorni anche nell’aula del consiglio regionale, dove l’assessore Scaiola, pur evidenziando la non competenza dell’ente regionale, ha risposto all’interrogazione urgente sottolineando l’intenzione di chiedere spiegazioni su quanto sta accadendo, ritenendo l’attività del centro un elemento di prestigio non solo della comunità di Bonassola ma dell’intera regione Liguria".

"Ti evidenziamo purtroppo che a fronte della tua lettera, il comportamento del sindaco e della locale sezione del PD, va in tutt’altro senso: cercano di derubricare il contrasto con la vicesindaca come fatto dettato da una sua personale speculazione sul CNR, sminuiscono l'importanza della posizione assunta dalla lista di minoranza e infine cercano di convincere i consiglieri comunali resistenti del tuo stesso partito a presentare le loro dimissioni dal consiglio comunale. Tutto questo determina un insopportabile disagio che come potrai ben comprendere va oltre la stessa vicenda del CePAS e rischia di rappresentare anche un ostacolo nei prossimi mesi per un processo di condivisione e relazione tra le forze del campo progressista".

"Ti chiediamo pertanto un confronto urgente e aperto con il partito che tu rappresenti, con l'obiettivo di mantenere il CePAS nella sua attuale e storica sede, di determinare garanzie che questa vicenda non abbia a ripetersi nei prossimi anni e di riportare un briciolo di serenità nei rapporti politici della comunità di Bonassola".

"Egr. ​Commissario PD La Spezia D​aniele Borioli. Nella certezza di ricevere da ​te un ​urgente riscontro per la materia trattata, ​ti comunichiamo per trasparenza e correttezza che noi scriventi continueremo in maniera determinata la battaglia a difesa della presenza del CePAS di Bonassola".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"Match" approda a Roma

Giovedì, 24 Giugno 2021 17:35 cultura
Importante palcoscenico nazionale per il format spezzino ispirato al programma televisivo in onda su Rai 2 negli anni '70. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il presidente Andrea Frau: "Alle istituzioni ricordiamo che non ci sono associazioni di serie A e di serie B". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa