PD Sarzana: "Con Letta alla segreteria nazionale si avvertono già primi segnali confortanti"

Anche a Sarzana il Partito Democratico sta già compiendo ogni sforzo per approfondire ed ampliare la propria proposta politica ed il proprio modello di città

Mercoledì, 24 Marzo 2021 11:34

L'avvento di Enrico Letta alla segreteria nazionale del Partito Democratico ha consentito che in pochi giorni il gran lavoro fatto in precedenza da Zingaretti per 'mettere in sicurezza' il PD e salvaguardarne l'identità liberasse ad ogni livello nuove energie, galvanizzasse le truppe già in prima linea e ne mobilitasse di quelle silenti da tempo, spalancasse le porte a nuovi aderenti e ne riaccogliesse di vecchi, purché animati solo dal sincero desiderio di rimboccarsi le maniche (come Beatrice Casini a Sarzana).


E i primi segnali confortanti si avvertono già nei sondaggi. Il nuovo Segretario nazionale ha già fatto mostra di saper parlare all'ala più progressista del centrosinistra (ius soli) come a quella di ispirazione liberal-democratica. Ma è palese una rinnovata e non parolaia attenzione per i giovani (ai quali Letta propone il riconoscimento del diritto di voto a 16 anni) e per le donne (che vuole fortemente veder valorizzate intanto nella propria 'famiglia politica', il PD), oltre ad una particolare autorevolezza nella interlocuzione con Draghi sull'agenda democratica, che costringe Salvini a goffi tentativi di 'intestarsi' la paternità di singoli provvedimenti o di cercare grottesche visibilità (come le trasferte a San Marino in caccia di qualche centinaio di vaccini russi...).


Anche a Sarzana il Partito Democratico sta già compiendo ogni sforzo per approfondire ed ampliare la propria proposta politica ed il proprio modello di città, dando voce al contributo di tutti coloro che siano mossi non da ambizioni personali, né da spirito di rivalsa, ma soltanto da quella sincera passione, da quell'offerta gratuita di vecchie e nuove competenze che ha già consentito al PD sarzanese di tornare ad essere di gran lunga il primo partito della città.


Il malgoverno di Sarzana da parte della destra è ormai palese. Del nuovo Puc non si sa nulla; il litorale è in abbandono; la macchina comunale è allo sfascio e si registra un esodo dei dipendenti; il ruolo di guida nei servizi sociali abbandonato e le associazioni scacciate dai centri sociali; immobilismo totale e delega acritica alla Regione di ogni decisione...


Con un PD rafforzato sarà possibile coltivare un dialogo leale, costruttivo e paritario con tutti coloro che si riconosceranno nell'ampio campo progressista - alternativo alla destra a guida sovranista - che si è già formato su scala nazionale ma che dovrà includere a Sarzana anche forze civiche e personalità indipendenti di rilievo.

Vico Rosolino Ricci
Segretario PD Sarzana

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Partito Democratico

L'intervento dell'esponente del Pd di Sarzana Paolo Bufano. Leggi tutto
Partito Democratico
Il consigliere regionale Dem Davide Natale: "Va reso merito al grande lavoro del Presidente dell'Autorità Portuale Sommariva". Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa