Consegnati i decreti di conferimento della cittadinanza italiana In evidenza

Il Prefetto Mauro Lubatti, questa mattina, nel corso di una apposita, sobria cerimonia, ha consegnato i decreti presidenziali di conferimento della cittadinanza italiana a 41 stranieri provenienti dai seguenti Paesi: Albania, Algeria, Colombia, Cuba, Repubblica Domenicana, Equador, Kossovo, Marocco, Moldavia, Romania e Ucraina.

Giovedì, 03 Marzo 2016 16:51
L'appuntamento, tenutosi nel salone della Provincia, gremito per la presenza dei nuovi cittadini e dei loro accompagnatori, ha avuto l'indubbia valenza simbolica di accumunare, nel momento dell'ottenimento della cittadinanza italiana, percorsi esistenziali iniziatisi nelle più disparate contrade del mondo.

Il Prefetto Lubatti ha sottolineato l'importanza della giornata, non solo per i presenti ma anche per lo Stato che si accresce grazie ai nuovi cittadini.
Con il Decreto ha consegnato una copia della Costituzione, che egli ha esortato a leggere ed a meditare perché, nel raccogliere i fondamenti della vita civile del Paese, la Carta è l'ispirazione di tutte le leggi della nazione italiana.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Prefettura della Spezia

Il progetto di formazione alla legalità interesserà vari istituti primari e secondari di primo grado nonché gli istituti secondari di secondo grado della provincia. Leggi tutto
Prefettura della Spezia
Nei prossimi giorni è previsto l’arrivo di un analogo gruppo di famiglie con minori per i quali la Prefettura ha già individuato le strutture dove accoglierli. Leggi tutto
Prefettura della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

1 commento

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa