Morte Sottocapo Nocchiere Nasta, dinamica incidente

Il Sottocapo Nocchiere di 3^ classe Alessandro Nasta è deceduto ieri, mentre svolgeva attività marinaresca di addestramento alla vela. Alessandro è morto dopo essere precipitato dall'albero di maestra, l'albero centrale, il più alto.

Venerdì, 25 Maggio 2012 22:24
Dall'attenta ricostruzione della dinamica dell'incidente (è stata disposta un'inchiesta interna di bordo volta ad accertare la causa e la dinamica dell'incidente) Alessandro, dopo aver ultimato una manovra alle vele, alle 11:38 stava rientrando sul ponte di coperta quando, all'altezza della prima coffa, mentre si sosteneva al passamano (tientibene), le cime che collegano la coffa alle sartie (i cavi d'acciaio che reggono l'albero), ha perso la presa ed è caduto da una altezza di circa 15 metri urtando la testa sul ponte di coperta.

Il nocchiere, che indossava i previsti dispositivi di protezione e sicurezza individuale, era abitualmente addetto a tali manovre, per le quali era in possesso di adeguata esperienza e conoscenza marinaresca. In Marina dal 2005, ha frequentato la scuola sottufficiali alla Maddalena ed era imbarcato sul Vespucci nel gennaio 2011.

Al momento dell'incidente dalla nave, che era in navigazione isolata al largo dell'Argentario, 40 miglia a Nord di Civitavecchia, è stata subito richiesta l'assistenza di un elicottero per garantire l'immediato trasferimento del ferito presso l'ospedale di Civitavecchia. Il comando di bordo aveva predisposto la messa in mare di un'imbarcazione dal quale consentire un più rapido recupero verticale del ferito dall'elicottero dei Vigili del Fuoco. Al momento dello sbarco Alessandro, assistito dal medico di bordo, era ancora vivo, anche se con fratture multiple e in condizioni particolarmente gravi.

Il decesso è avvenuto presso l'ospedale di Civitavecchia a seguito dell'aggravarsi delle condizioni cliniche.

L'autorità giudiziaria e la Marina Militare svolgeranno le indagini necessarie a stabilire i motivi che hanno causato l'incidente mortale. L'autopsia verrà presumibilmente effettuata lunedì 28.

L'Amerigo Vespucci è ferma in porto a Civitavecchia nel giorno più triste della sua storia.

La Marina Militare si unisce al profondo dolore dei famigliari.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Marina Militare

Ultimi giorni per presentare i progetti e salire a bordo. Leggi tutto
Marina Militare
Il contrammiraglio Stefano Turchetto lascia l'incarico dopo 2 anni. Leggi tutto
Marina Militare

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa