L'Università di Sassari promuove a pieni voti le aziende del progetto Cambusa In evidenza

44 eccellenze della provincia spezzina e della Lunigiana.

Giovedì, 12 Dicembre 2019 14:07

 

I prodotti tipici del Progetto Cambusa Interreg Italia-Francia, destinati al servizio di consegna sui moli o a bordo degli yacht, delle 44 aziende della Spezia e della Lunigiana sono stati promossi a pieni voti, dichiarati tutti di qualità elevata. Hanno ottenuto il massimo di valutazione in base alle linee guida fornite dall’Università di Sassari, componente scientifico del Progetto.

Questo il verdetto finale sui prodotti selezionati attraverso i focus agroalimentari condotti da Assonautica La Spezia, che partecipa al Progetto Cambusa, insieme ad Assonautica Nord Sardegna, Camera di Commercio di Sassari, Università di Sassari, Comune di Capoliveri, Ville de Bonifacio, France Station Nautique e quindi Costa Azzurra, Corsica e le regioni italiane di Liguria, Toscana e Sardegna.

Ai 20 prodotti in vendita sotto il marchio Cambusa era richiesto, in base a tabelle a punti, un minimo obbligatorio, pena l’esclusione, su una scala di valori su ogni requisito, infatti il marchio Cambusa si basa su quattro pilastri: qualità, eeticchettatura, packaginag e tradizione.

Soddisfazione per il risultato è stata espressa dal presidente Piergino Scardigli e dai selezionatori di Assonautica La Spezia che si preparano ad affrontare il secondo anno di attività che – come ricorda Romolo Busticchi, responsabile per Assonautica La Spezia del Progetto – entrerà in pieno nella sua fase operativa nel 2020 l’app dedicata, valevole per tutta la rete dell’Alto Tirreno, per gli ordinativi e le consegne sui moli o a bordo degli yacht dei prodotti del paniere muniti del marchio apposto nelle etichette.

Come base operativa resterà aperto e a disposizione lo Showroom nella galleria di Porto Mirabello alla Spezia nel quale saranno organizzati gli incontri tra produttori e yacht man, armatori, comandanti ed equipaggi mentre proseguirà sempre più intensa la promozione di questa nuova rete che permetterà di offrire servizi aggiuntivi ai diportisti, incrementando le attrattive di destinazione nautico turistica e al contempo sostenendo le imprese dell’agrifood da Porto Venere a Pontremoli passando per la Val di Vara, le Cinque Terre e la Val di Magra, tutti consapevoli di fornire un supporto innovativo per il miglioramento dell’offerta, delle modalità di promozione e per la conoscenza e l’ampliamento del mercato agroalimentare con prodotti che rispondono, come certificato, a criteri di eccellenza. Si chiude così un 2019 di lavoro, del quale ricordiamo i momenti più significativi: la presentazione dei prodotti selezionati in Camera di commercio alla Spezia, l’incontro tra le delegazioni italiane e francesi per mettere a punto la piattaforma, la dimostrazione al porticciolo De Benedetti di Assonautica di come funziona concretamente il modello di ordinazione e consegna diretta a km 0, l’apertura dello Showroom nella galleria del Porto Mirabello, la presenza nei Saloni nautici e nelle fiere del turismo nautico e dell’agroalimentare, la promozione presso i diportisti, per sostenere la nuova linea di relazioni non solo economiche ma anche culturali tra la terra e il mare, e farli sentire sempre più vicini con ricadute sui territori che si affacciano sul Santuario dei cetacei.

I 20 prodotti selezionati per il Progetto Cambusa in Liguria sono Vino Cinque Terre, Cinque Terre Sciacchetrà, Vermentino Colli di Luni, Liquore Persichetto, Birra del Golfo, Formaggi biologici della Val di Vara, Dolci spezzini, Cioccolato artigianale, Confetture della Val di Vara, Pasta artigianale della Val di Vara, Marocca di Casola, Torte salate e Farinata, Pesto, Salumi di Pignone, Miele della Strada del miele, Olio Extra Vergine di Oliva Riviera Ligure di Levante, Muscoli sott’olio, Succhi di frutta della Val di Vara, Panigacci di Podenzana, Testaroli di Pontremoli. La strada è tracciata ora sensibilità e tempi dovranno trasformare il Progetto Cambusa in una realtà e un servizio stabili a disposizione del turismo nautico.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Stabile il numero delle terapie intensive (7), i positivi residenti nello spezzino sono 959. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Dopo fasi di maltempo di stampo più invernale, sulla Liguria tornano piogge diffuse e temporali in particolare, sul centro e sul Levante. Attesi anche venti forti e mareggiate. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa