Caporalato (Lega) "Lo sfruttamento sul lavoro è figlio di politiche sbagliate"

"Grazie a Gdf per brillante operazione”

Martedì, 10 Novembre 2020 13:03
I parlamentari spezzini della Lega Stefania Pucciarelli e Lorenzo Viviani I parlamentari spezzini della Lega Stefania Pucciarelli e Lorenzo Viviani

“Ci complimentiamo e ringraziamo tutti gli uomini e le donne della Guardia di Finanza della Spezia per il lavoro svolto e per la riuscita della brillante operazione che ha portato all’arresto di 8 persone coinvolte in un’organizzazione che sfruttava e minacciava operai stranieri impiegati in alcuni cantieri navali del Centro e Nord Italia.

Il sistema di caporalato, architettato dall’organizzazione criminale, getta ombre pesanti sulle condizioni di lavoro di migliaia di disperati che arrivano, spesso clandestinamente, nel nostro Paese. Non basta aprire i porti per salvarsi la coscienza: il fenomeno del caporalato ancora esiste nel nostro Paese è figlio di politiche sbagliate sul lavoro, di uno svilimento di molte professioni tradizionali, con il sistema dei subappalti e l’impiego indiscriminato di manodopera straniera a basso costo.

In questo momento di crisi, è necessaria una riflessione ancor più profonda sulla dignità del lavoro, in tutti i settori, con uno Stato presente che valorizzi le imprese sane e non lasci margini allo sfruttamento con l’importazione di nuovi schiavi”.

Lo dichiarano i parlamentari spezzini della Lega Stefania Pucciarelli e Lorenzo Viviani

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Lega per Salvini Premier

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa